Sicurezza per i pagamenti via cellulare

Il Mobey Forum, grazie all’aiuto di alcune istituzioni finanziarie e produttori di telefoni mobile, si prepara a rilasciare una specifica per la gestione dei pagamenti elettronici sui cellulari.

Mobey Forum, l'organizzazione creata lo scorso anno per valutare le possibili architetture idonee a supportare le applicazioni di mobile commerce, ha finalizzato una nuova tecnologia per la gestione dei pagamenti elettronici sui telefoni cellulari. Il sistema presentato si basa su una architettura che garantisce l'indipendenza dall'operatore di telefonia mobile utilizzato. Prevede, infatti, l'utilizzo di un secondo chip fornito dagli istituti di credito, che lavora insieme alla scheda Sim dell'apparato per garantire la sicurezza dei pagamenti online. Il forum ha ottenuto il supporto di alcune istituzioni finanziarie e di molti grossi produttori di telefoni cellulari. Tre questi ultimi, Nokia, Ericsson e Siemens stanno anche sviluppando seperatamente dei dispositivi in grado di supportare la nuova architettura, pensata per favorire lo sviluppo del commercio elettronico mobile. Già dieci progetti pilota sono stati avviati in Finlandia. Anche se la proposta sembra interessare il mondo dei produttori di telefonia mobile, alcuni avanzano riserve sulla sua generalizzata adozione. Secondo Duncan Brows, direttore consulenze di Ovum, il piano teso a favorire la penetrazione della specifica sviluppata dal Mobey Forum non tiene conto di tutti i telefonini già in circolazione (si parla di decide di milioni di prodotti) e si pone in diretto contrasto con la tecnologia basata sui pagamenti via Sms già adottata in Europa. La società di ricerca Forrester stima che il giro d'affari globale del mobile commerce raggiungerà i 200 miliardi di dollari entro il 2005.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome