Sicurezza e semplicità nella stampa dipartimentale

Sono queste le peculiarità che caratterizzeranno d’ora in poi le stampanti Lexmark per l’ambito aziendale. In questo senso, i primi due rilasci sono la laser monocromatica W840 e la laser a colori C920, oggi la più veloce del listino

Il mercato della stampa A3 in Italia rappresenta un'ottima opportunità: le
previsioni per il 2005 indicano un +43% in unità (si dovrebbe arrivare a 21.400
macchine vendute), che si traduce in un fatturato potenziale di 84 milioni di
euro. E Lexmark non intende lasciarsi sfuggire l'occasione. Per questo, la
società americana sta affilando a dovere le armi, approntando nuovi prodotti
indirizzati proprio al segmento A3.


Le prime due macchine della nuova offerta sono i modelli W840 e C920,
rispettivamente, una laser monocromatica e una a colori. La prima è l'evoluzione
della W820, nei confronti della quale presenta una maggiore velocità: si accende
in 45 secondi, stampa la prima pagina in meno di 7 secondi e arriva a 50 ppm.
Questo dipende da una serie di innovazioni tecnologiche, a partire dal
processore da 625 MHz. Tuttavia, gli aspetti si cui ha maggiormente evidenziato
Pietro Renda, direttore marketing di Lexmark Italia, sono stati la sicurezza e
la facilità d'uso.


È infatti in queste due direzioni che si sono concentrati i progettisti e il
loro lavoro sei è concretizzato in diverse soluzioni volte, da un parte, ad
assicurare la “privacy” delle stampe e, dall'altra, a semplificare il più
possibile la gestione della macchina. In questo senso, vanno per esempio visti
una nuova modalità per la crittografia delle stampe e la presenza di un inedito
pannello operativo, più intuitivo dei precedenti (sarà integrato in tutti i
prodotti laser, anche i più economici). Un connettore posto sulla parte
frontale, permette poi di leggere il contenuto di una chiavetta Usb e di
stampare direttamente eventuali file Pdf presenti.


Per la C920, che va a prendere il posto della C912, valgono le medesime
affermazioni inerenti la sicurezza e semplicità d'uso. Grazie però al suo
processore da 1 GHz, la C920 riesce a stampare 36 ppm in monocromatico e 32 ppm
a colori, prestazione che ne fa oggi la più veloce laser del listino Lexmark.
Molto curato il software per la gestione delle stampe: consente di stabilire in
modo dettagliato e preciso chi fare stampare a colori e quando all'interno
dell'azienda. Sempre tramite software (o pannello operativo) può anche essere
gestita la stampa di eventuali bozze o la modalità “toner saver”.


Le due nuove macchine sono già in commercio: il prezzo della W840 parte da
3.103 euro mentre quello della C920 parte da 3.554 euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here