Home Mercato Sicurezza CloudLock per Cisco

Sicurezza CloudLock per Cisco

Con l’esborso di 293 milioni di dollari in contanti e premi azionari, Cisco ha annunciato l’intenzione di acquisire CloudLock, azienda con sede a Waltham, in Massachusetts, specializzata in tecnologia CASB, acronimo di Cloud Access Security Broker.

Grazie a quest’ultima, per Cisco sarà possibile offrire anche visibilità e analytics relativi al comportamento degli utenti e ai dati sensibili immagazzinati nei servizi cloud, tra cui SaaS, IaaS e PaaS.

Sicurezza per utenti, applicazioni e dati senza soluzione di continuità

Quella proposta da CloudLock è, infatti, una sicurezza nativa per il cloud, basata su API e in grado di aiutare i clienti a comprendere e monitorare il comportamento degli utenti e dei dati sensibili nelle applicazioni cloud, siano o meno completamente autorizzate dall’It.

Non a caso, una volta unite, Cisco e CloudLock prevedono di offrire la più ampia protezione cloud del mercato per consentire ai clienti di usufruire dei vantaggi dell’era mobile e cloud in tutta sicurezza.

Quanto ai dettagli operativi, in una nota ufficiale Cisco ha fatto sapere che, incoraggiato attraverso opportuni incentivi, il team CloudLock si unirà al Networking e Security Business Group di Cisco rispondendo a David Goeckeler, Senior Vice President e General Manager.

Soggetta alle consuete condizioni di chiusura, l’acquisizione dovrebbe diventare definitiva nel corso del primo trimestre dell’esercizio fiscale 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php