Si rinnova l’offerta StorageWorks di Digital

Si evolve l’offerta Storage di Digital, per approfittare dei vantaggi di UltrScsi e dei nuovi protocolli di throughput proposti dal mercato. La tecnologia UltraScsi, in particolare, è proprietà di Digital e, in buona sostanza, permette di

Si evolve l'offerta Storage di Digital, per approfittare dei vantaggi di
UltrScsi e dei nuovi protocolli di throughput proposti dal mercato.
La tecnologia UltraScsi, in particolare, è proprietà di Digital e, in
buona sostanza, permette di migliorare le prestazioni dei sistemi,
raddoppiando la banda passante per ottenere un maggior numero di
transazioni rispetto a Scsi2. UltraScsi, rappresenta un'evoluzione
compatibile però con i sistemi preesistenti e pronta per il passaggio ad
architetture future come Fibre Channel, che nel prossimo anno verrà
implementato nelle soluzioni StorageWorks UltraScsi. Più in dettaglio, le
soluzioni di storage della famiglia StorageWorks comprendono ora quattro
sottosistemi di fascia alta Esa 10000, il sistema dipartimentale Raid Array
7000, Raid Array 3000, sottosistema per ambienti basati su Windows Nt, la
soluzione Raid Array 230/Plus e il nuovo software di gestione StorageWorks
Command Console. Scendendo nel dettaglio dell'offerta, per Esa 10000 si
tratta di un sistema che offre una capacità di 200 gigabyte circa, di base
,
per arrivare fino a diversi terabyte (quando le applicazioni richieste sono
ad alte prestazioni, come l'elaborazione di grossi database, il data
warehousing, l'elaborazione di informazioni multimediali e via
discorrendo). Questo sistema assicura fino a 24mila I/O al secondo e un
transfer rate di 56 megabyte in un singolo cabinet. Dal canto loro, l'Array
7000, 3000 e 230/Plus consentono rispettivamente di utilizzare uno storage
di 655 gigabyte, 128 e da 30 a diverse centinaia di Gb, con 12.000, 4.400 e
3.000 I/O al secondo ciascuno.
Il nuovo software, invece, permette di monitorare, configuare e risolvere
le problematiche dei sottosistemi presenti su tutte le piattaforme
aziendali. Naturalmente può essere gestito da un singolo punto e presenta
un'interfaccia easy to use. Il software fa parte di tutti i sottosistemi
StorageWorks Raid Array. Chiudono l'offerta i nuovi dischi a due, quattro e
nove Gb.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome