Si avvicina Leopard, il nuovo Mac OS X

Apple presenta agli sviluppatori un’anteprima del nuovo sistema operativo. La data di rilascio prevista è primavera 2007

Lo scenario è il WWDC06 di Apple, in corso a San Francisco (dal 7 all'11
Agosto). Steve Jobs, CEO di Apple, ha presentato ai partecipanti MacOS X 10.5
- sinora conosciuto con il nome in codice Leopard - la sesta
versione del più recente sistema operativo per piattaforme Macintosh.

Leopard, il cui rilascio è previsto per la primavera 2007, introduce
inedite funzionalità tra le quali la cosiddetta Time Machine,
un nuovo ed innovativo modo di gestire automaticamente i processi di backup
e ripristino dei dati e Spaces, innovativa modalità
che consente di organizzare in gruppi (lavoro, divertimento, comunicazione e
via dicendo) le varie applicazioni installate sul sistema e spostarsi rapidamente
tra di esse.

Apple ha voluto porre l'accento anche sulle funzioni orientate alla comunicazione:
le modifiche più rilevanti sono state apportate ad Apple Mail,
ad iCal ed iChat
. Quest'ultimo software si prefigge come obiettivo
quello di rendere le videoconferenze più efficaci e divertenti con la
possibilità di utilizzare gli effetti di Photo Booth e di inserire sullo
sfondo immagini e video. iChat Screen Sharing permette agli utenti di condividere
i propri desktop con altri per lavorare insieme in tempo reale su un'attività,
come l'editing di un book iPhoto, o per aiutare qualcuno ad ottimizzare
l'utilizzo del proprio Mac. Con iChat Theater, gli utenti
possono condividere uno slideshow di iPhoto, un filmato QuickTime oppure una
presentazione in Keynote all'interno della finestra iChat.

Con la nascita e la stragrande diffusione dei software per il desktop searching,
il team di sviluppo di Apple ha voluto anche ottimizzare pesantemente il funzionamento
del componente Spotlight. In Leopard, è possibile effettuare
ricerche mirate non solo sul sistema locale ma anche in rete potendo usufruire
di filtri e funzionalità avanzate. Spotlight sarà in grado di
proporre ricerche predefinite sull base della recente attività del sistema.

Da sottolineare, inoltre, il supporto completo delle applicazioni a 64 bit
pur essendo possibile, in Leopard, continuare ad utilizzare quelle sviluppate
a 32 bit.

Nel corso della conferenza tenutasi in occasione del WWDC06, Steve Jobs ha
ironizzato sul nuovo sistema operativo rivale Windows Vista riferendo di non
voler svelare tutti i dettagli tecnici su Leopard in modo tale che "altri"
non possano trarvi ispirazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome