Si amplia l’offerta Canon nel mondo del colore

Canon ribadisce con prepotenza la propria presenza nel mondo della stampa a colori integrando il catalogo con nuovi prodotti digitali e bubble jet: due multifunzione dall’elevata produttività, un plotter e due laser. I sistemi , presentati in an …

Canon ribadisce con prepotenza la propria presenza nel mondo della stampa a
colori integrando il catalogo con nuovi prodotti digitali e bubble jet: due
multifunzione dall'elevata produttività, un plotter e due laser. I sistemi
,
presentati in anteprima alla stampa italiana, verranno lanciati durante la
manifestazione The Power of Colour Tour, sorta di viaggio della durata di
un mese durante il quale l'azienda incontrerà esperti del settore nel
nostro Paese.
L'obiettivo Canon è quello di essere presente in ogni segmento di mercato
con almeno un prodotto e coprire, così, la produttività della stampa e
della copia dalle 4 alle 30 pagine al minuto. Il segmento delle laser a
colori viene guardato con particolare favore dal produttore nipponico, dato
che stime di mercato fornite dalla stessa società prevedono un valore
complessivo del comparto pari a 50 miliardi di dollari nel 2001, rispetto
agli 11,5 dell'anno passato. Canon, dal canto proprio, intende passare
dall'attuale 37% di market share nel mondo del colore al 40% nel 2001. E lo
farà tenendo d'occhio tre settori principali: la stampa definita
"personale", la stampa in ambito professionale e, infine, il mondo della
produzione (service o centri di stampa aziendali). Iniziamo la carrellata
delle new entry con i nuovi multifunzione Clc 1130 e Clc1150, sistemi
indirizzati a mercati verticali come le arti grafiche che integrano
funzionalità di copiatrice, stampante, scanner con possibilità di
condivisione in rete. Offrono un'elevata qualità di stampa (risoluzione
pari a 800x400 dpi), alla quale si unisce la produttività, che arriva alle
11 pagine a colori e alle 42 in monocromatico. Le funzionalità sono
arricchite dalla possiblità di effettuare scansioni in rete in formato A3
e
dall'opzione di personalizzazione stampa con dati variabili tramite i Rip
utilizzati. Il modello Clc 1150 aggiunge la copiatura automatica in
fronte-retro. La nuova stampante per grandi formati, definita anche
plotter, si chiama invece Bj-W7000. Collegabile a pc e a Macintosh, la
printer supporta il formato A0 con risoluzione pari a 360 dpi, è dotata di
serbatoi di inchiostro capaci ed è collegabile al Rip esterno Canon Ps-700
0
che porta in dotazione il Postscript e la possiblità del collegamento in
rete. Un'altra novità bubble jet di ultima generazione è rappresentata
dalla Bjc-8500, in grado di stampare fino al formato A3 e indirizzata dal
produttore anche al segmento che precede la prestampa vera e propria, cioè
quello delle prove colore. Clbp 460 Ps e Cp 660 sono, invece, le nuove
laser a colori (4 pagine al minuto la prima e 6 la seconda). La nitidezza
dell'output è qui ottenuta grazie all'utilizzo di un toner a
microparticelle con nucleo di cera, una innovazione tecnologica apportata
in questi modelli che garantisce una virtuale sfericità di ogni
"microgoccia" trasferita sulla carta.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here