“Sempre piu “”enterprise-oriented”” i programmi di Netscape”

Netscape prepara una nuova offensiva volta a potenziare la spinta verso le intranet aziendali. Dietro la nuova strategia CrossWare, si celano nuovi iprodotti per le aree client, server e per lo sviluppo.

Nel corso della settimana è attesa la nuova offensiva di Netscape sul
fronte delle intranet aziendali. La nuova strategia Networked Enterprise
prevede infatti il rinnovamento totale dei prodotti client e server, nonch
é
dell'ambiente di sviluppo applicativo per le future reti aziendali. Le
novità comprendono un upgrade della suite client (nome in codice Mercury),
che rimpiazzerà Communicator e integrerà l'ambiente desktop Constellatio
n,
nonché le suite server Apollo e l'ambiente di sviluppo Palomar. Tutti
questi prodotti entreranno a breve in fase di beta testing e saranno
disponibili, probabilmente, all'inizio del prossimo anno. Insieme, essi
costituiscono la base della strategia applicativa CrossWare, che intende
rivolgersi alle intranet e alle extranet, con funzionalità di sicurezza,
scalabilità e trasparenza.
La suite client Mercury è destinata a potenziare Communicator, tuttora
ancora in beta test, con caratteristiche volte ad aiutare gli utenti a fare
del proprio desktop un'estensione più integrale della rete. Un nuovo metod
o
di visualizzazione delle risorse informative, chiamato HyperTree,
consentirà a gli utenti di accedere ai file o alle cartelle su server
Intenet, intranet o extranet. Le capacità di gestione offline e di
replicazione sul client saranno estese con la memorizzazione di oggetti,
che consentiranno agli utenti di scaricare applicazioni Java, Corba o Html
e lavorare con esse fuori connessione. Tra le novità client, troveremo
anche un'inbox universale, che utilizza una tecnologia di agente
intelligente, chiamata Compass. Inoltre, il motore Gemini si dedicherà al
rendering grafico e Html, oltre ad eseguire applicazioni multimediali.
Sul lato server, Apollo includerà la memorizzazione a oggetti per
replicare i dati con Mercury, mentre le elaborazioni transazionali potranno
avvalersi di un sistema basato su Corba 2.0. Per creare file system
distribuiti e migliorare le possibilità di stampa sarà invece disponibil
e
WebNfs. L'ambiente di sviluppo Palomar, infine, è un tool Rad per creare
applicazioni che potranno supportare tutte le funzionalità delle
piattaforme client e server attuali e future, come Ldap e i servizi
groupware e database.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here