Semiconduttori: effetto Dram

I dati di Semiconductor Industry Association e World Semiconductors Trade Statistics evidenziano una crescita anno su anno ma un calo sequenziale.

Con la fine del mese di giugno arrivano i dati definitivi, presentati da due
diversi istituti di ricerca e relativi all'andamento del mercato mondiale dei
semiconduttori nel mese di maggio.
Semiconductor Industry Association parla
di vendite per 18,05 miliardi di dollari, in crescita del 4% rispetto ai 17,34
miliardi del pari periodo dell'anno precedente.
Sia conferma ancora le
previsioni per l'intero anno, con vendite record a 226 miliardi di
dollari, in crescita del 6% rispetto al 2004.
Conferma inoltre il traino
rappresentato dai processori destinati al mercato della telefonia mobile,
che in qualche modo compensano il rallentamento sul fronte DRam, dovuto al
calo dei prezzi.
Complessivamente, però, il comparto finisce per risentire in
modo piuttosto negativo di questo effetto downpricing, tanto che su base
sequenziale il mese di maggio rappresenta un calo dell'1% rispetto ai 18,14
miliardi di dollari del mese di aprile, a sua volta in calo rispetto al mese di
marzo.
Va però detto che stagionalmente, il mese di maggio rappresenta il
mese più debole per il mercato delle Dram e dunque il rallentamento non può non
essere correlato anche a questo dato storico.
Analoghi i dati presentati
dalla società di ricerca europea World Semiconductors Trade Statistics, che, pur
evidenziando il rallentamento sequenziale ancora considera il comparto in buona
salute e non affetto da problemi di sovraproduzione che  influirono
pesantemente sui risultati di fine 2004.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here