Semiconduttori? Consolidamento in vista

Secondo Gartner il 40% dei player attivi in questo momento lascerà il comparto nei prossimi 10 anni.

15 settembre 2004 Troppi player nel mercato dei semiconduttori. Lo
dice Gartner, che, in occasione di un simposio in svolgimento
proprio in questi giorni, presenta uno scenario se non inflazionato per lo
meno congestionato.
Ma non destinato a restarlo a lungo.
Nell'arco dei
prossimi 10 anni, secondo la società di ricerca, il 40% degli attuali produttori
di semiconduttori è destinato a lasciare il
comparto.
L'integrazione sempre più spinta, nuove tecnologie produttive, la
crescita del mercato consumer, il ruolo dei service provider, sono tutti
elementi che di fatto renderanno obbligatoria l'uscita di scena di alcune delle
realtà oggi presenti sul mercato.
In particolare, sempre secondo Gartner, la
crescente complessità progettuale, accompagnata da un sempre più spinto bisogno
di flessibilità, sarà un requisito che non tutti i player attualmente presenti
sulla scena saranno in grado di soddisfare.
E del resto, se negli ultimi 20
anni l'espansione del mercato è stata tale da giustificare il passaggio dai 120
player della metà degli anni Ottanta agli attuali 550, il fenomeno sul quale ora
si torna e si tornerà a fare i conti è quello del consolidamento.
Del resto,
anche le nuove tecnologie di produzione richiedono investimenti sugli impianti
che solo pochi sono in grado di sostenere.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here