Selesta, una nuova alleata per Informatica

La società italiana ha siglato un accordo di partnership con Informatica, attore di primo piano nel mercato della data integration.

23 settembre 2004 Storicamente considerati semplici accessori a servizio delle applicazioni, per anni i dati hanno avuto scarse possibilità di riutilizzo al di fuori dei programmi di appartenenza. Una convinzione messa in discussione dal diffondersi di nuove generazioni di applicazioni che, per poter lavorare, devono appoggiarsi a base dati preesistenti. E' il caso degli Erp e dei sistemi di Crm, ma anche di tutte le soluzioni di data warehousing.


"Contestualmente - ha sottolineato Giusto Bitossi, amministratore di Selesta Ars -, la generale tendenza di mercato al consolidamento ha imposto alle società una grande flessibilità organizzativa e operativa, spingendole all'integrazione dei sistemi per salvaguardare quello che è il vero patrimonio aziendale, i dati".


Da elemento accessorio, le informazioni sono quindi passate a esercitare un ruolo strategico all'interno delle imprese, sempre più attente alla qualità dei propri dati e alla possibilità di poterli consultare, integrare, visualizzare, monitorare e, soprattutto, riutilizzare in modo da guadagnare in efficienza di business.
Nasce da queste precise richieste di mercato il recente accordo siglato tra Selesta e Informatica per la distribuzione in Italia dei prodotti di data integration della società di Redwood, già presente nel nostro Paese attraverso una rappresentanza che continuerà a operare come partner consulenziale. Incaricata della vendita delle licenze e del supporto pre e post vendita dei prodotti di Informatica è Selesta Ars, la business unit di Selesta che vanta un'esperienza ventennale nel settore delle tecnologie per il trattamento dati, ambito in cui, fino a oggi, ha sviluppato in proprio soluzioni di database management e linguaggi di quarta generazione. Secondo i piani societari la divisione, focalizzata su tematiche di data integration, data compliance e information processing governance, conterà , a regime una decina di persone, tra funzioni commerciali e tecniche.

La data integration secondo Informatica

L'offerta di Informatica si basa su Universal Data Services, un'architettura in grado di fornire servizi flessibili e di facile utilizzo per l'integrazione, l'accesso, la visualizzazione e il controllo dei dati aziendali indipendentemente dalla loro provenienza.


"Universal Data Services è una piattaforma service-oriented che agisce da nucleo centrale nell'interazione totale dei dati attraverso una serie di shared service - ha chiarito Francesco de Asmundis, sales manager southern Europe di Informatica -. Al di sopra del data server stanno, infatti, quattro tipi di servizi. Il primo è costituito dall'accesso a tutti i dati critici d'impresa ed è garantito da PowerExchange. Il secondo, PowerCenter, si concentra, invece, sui processi di integrazione in modo da migliorare soprattutto la qualità e l'integrità delle informazioni. Il terzo servizio è costituito da una soluzione completa per la gestione dei metadati provenienti dai più diversi sistemi ed è garantito da SuperGlue. Il quarto e ultimo servizio, infine, è rappresentato da PowerAnalyzer, un prodotto di visualizzazione dati creato per facilitare la consultazione delle informazioni attraverso dashboard o cruscotti".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here