Se vario la frequenza dell’FSB aumentano le prestazioni?

Non mi è ancora chiaro se il FSB di un processore rappresenta il limite di FSB per tutto il sistema. Faccio un esempio, il mio computer ha una scheda madre Asus A7N8x (FSB 333 o 400), memoria DDR 400 e un processore Athlon XP 2500+ con FSB a 333 …

Non mi è ancora chiaro se il FSB di un processore rappresenta il limite
di FSB per tutto il sistema. Faccio un esempio, il mio computer ha una scheda
madre Asus A7N8x (FSB 333 o 400), memoria DDR 400 e un processore Athlon XP 2500+
con FSB a 333 MHz e frequenza di lavoro di 1,833 GHz. L’impostazione standard
del BIOS per il moltiplicatore è 166 MHz x 11. Se nel BIOS imposto il FSB
a 200 MHz e quindi il moltiplicatore a 200 MHz x 9, il sistema lavora effettivamente
a 200 MHz di bus? Guadagno qualcosa come velocità di sistema?

Il bus di sistema lavora sì a 200 MHz ma non c’è da aspettarsi
un incremento nella velocità del sistema. Aumentando la frequenza del
bus si aumenta la quantità di informazioni che è in grado di trasportare
ma poiché la frequenza del processore rimane quasi invariata altrettanto
lo è il flusso di dati provenienti dal processore.

È come andare con una automobile che viaggia al massimo a 120 Km all’ora
su un’autostrada a una corsia: possiamo aumentare a due le corsie ma la
massima velocità dell’auto resta sempre di 120 Km all’ora.

Non è poi detto che si riesca a modificare il moltiplicatore, nei processori
AMD prodotti dopo la trentanovesima settimana del 2003 è stato bloccato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here