Se è facile è a misura di Pmi

Nel corso del 2006, Forrester Research ha intervistato un campione di 626 decisori di spesa It appartenenti a Pmi europee e 643 figure identiche alle prime ma appartenenti a grandi aziende, allo scopo di sondare il grado di sicurezza informatica presso …

Nel corso del 2006, Forrester Research ha intervistato un campione di 626 decisori di spesa It appartenenti a Pmi europee e 643 figure identiche alle prime ma appartenenti a grandi aziende, allo scopo di sondare il grado di sicurezza informatica presso queste organizzazioni.
Sulla base dei risultati dell'indagine, l'analista stima che le aziende europee, nel corso del 2007, aumenteranno gli investimenti in protezione e, in particolare, nel controllo degli accessi e nella gestione in sicurezza delle informazioni.
Per quanto attiene, invece, ai criteri di scelta delle tecnologie, la discriminante fondamentale è la facilità di gestione.
Circa la metà del campione ha intenzione di dotarsi ex novo o aggiornare l'infrastruttura firewall. Oltre 1/3 degli intervistati ha in progetto di dotarsi o aggiornare le tecnologie di detection e prevenzione delle intrusioni, quelle di sicurezza dei contenuti e le appliance antivirus.
Oltre la metà delle aziende del campione dichiara di aver già implementato soluzioni di security information management, mentre il 40% sostiene di utilizzare già delle soluzioni di controllo degli accessi. Oltre la metà dichiara di voler privilegiare il deploy della sicurezza sotto forma di software, mentre solo il 21% ricorre alle appliance. Entrando nel dettaglio delle Pmi, il 48% degli intervistati privilegia i software, mentre il 19% le appliance e il 26% si dice interessato alla componente di sicurezza gestita (Mss). Il 27% delle Pmi del campione, infine, preferisce la protezione hardware integrata all'interno di appliance di sicurezza complete, ritenute più facili da gestire.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome