Scompare il padre del mainframe moderno

Muore Bob Evans, 77 anni, 33 dei quali in Ibm, in buona parte dedicati allo sviluppo dell’S/360.

7 settembre 2004

Bob Evans, uno scienziato che contribuì sostanzialmente alla creazione del primo mainframe dell'informatica moderna, è scomparso a San Francisco all'età di 77 anni.


Evans iniziò a lavorare in Ibm nel 1951, andando in pensione 33 anni dopo con la qualifica di direttore dell'engineering e della programmazione per poi dedicarsi, per 14 anni, allo sviluppo tecnologico di Taiwan.


Negli anni 60 guidò un team di sviluppo il cui frutto fu la creazione del sistema S/360 (nella foto), cioè un mainframe caratterizzato dalla capacità di far girare più applicazioni contemporaneamente.


Prima della creazione dell'S/360, infatti, ogni computer era un sistema unico, da singola applicazione.


E che fu un lavoro epocale, quello condotto da Evans, lo testimoniano le cifre del tempo: 5 milardi di dollari stanziati, quando Big Blue ne fatturava, mediamente, 3,2 all'anno.


Lo scomparso presidente degli Stati Uniti Ronald Regan lo insignì della medaglia nazionale per la tecnologia.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here