Sbarca in Italia il Vsm di StorageTek

StorageTek ha presentato al mercato italiano la propria strategia basata sulla recente unità 9393 Shared Virtual Array (Sva), che offre ai clienti la possibilita=92 di memorizzare dati in spazi dinamicamente allocati e gestiti direttamente dal c

StorageTek ha presentato al mercato italiano la propria strategia basata
sulla recente unità 9393 Shared Virtual Array (Sva), che offre ai clienti
la possibilita=92 di memorizzare dati in spazi dinamicamente allocati e
gestiti direttamente dal controller. Questi dati vengono scritti sulle
unita=92 fisiche in forma virtuale con conseguente significativa riduzione
delle risorse fisiche richieste permettendo la realizzazione di
significativi recuperi di efficienza rispetto alle tradizionali tecniche di
memorizzazione su dischi non-virtuali.
Nell'illustrare la architettura Sva, che StorageTek ha sviluppato e
realizzato, Marco Spoldi, Enterprise Disk Marketing Managet, StorageTek, ha
ricordato che uno dei vantaggi fondamentali della virtualizzazione e=92
quello di offrire un unico contenitore per dati di ambiente Os/390 e di
ambiente Unix (quando co-locati) e quindi poter soddisfare esigenze
crescenti di storage mettendo a disposizione delle applicazioni un pool
generale di memorizzazione gestito dinamicamente, consentendo quindi di
compiere piu=92 attivita=92 o smaltire carichi di lavoro crescenti mantenend
o
invariato lo spazio disco e le risorse di staff dedicate alla sua gestione.
Spoldi ricordava come la vendita del prodotto Iceberg (da cui Sva discende)
negli anni dal =9294 al =9296 aveva raggiunto la cifra di oltre 1500 sistemi
ed
alla data, grazie anche alla collaborazione con Ibm sono stati venduti
altri 6.000 sistemi ; in questo egli riconosce il grande interesse della
clientela per questo genere di soluzioni, interesse che verra=92
ulteriormente catturato dalle evoluzioni future della strategia Sva.
In aggiunta ai benefici della tecnologia, Sva offre un miglioramento di
prestazioni del 50% rispetto ai dischi Ramac II e, grazie alla dotazione di
software di supporto come HSDM (high speed data mover), Tdmf (transparent
data migration facility), Pprc (peer to peer remote copy) ed alla
integrazione di Snapshot nel sistema operativo realizzata da Ibm vengono
realizzate nuove e piu=92 efficaci sinergie tra Sva e le librerie a nastro s
u
cui StorageTek vanta lunga esperienza e notevoli successi.
A conferma di questo nuovo ruolo StorageTek ha sviluppato una strategia di
vendita diretta della propria piattaforma 9393 indirizzata a quelle
installazioni in cui si richieda di supportare su piattaforma unica su cui
effettuare il consolidamento dei dati residenti su sistemi mainframe e su
sistemi Unix.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here