Sap si focalizza sulle Soa

«Grandi opportunità tra le medie imprese»

Maggio 2009

Clara Covini è responsabile Pmi di Sap Italia, ossia di quella fascia di mercato sotto il mezzo miliardo di euro di fatturato che Sap indirizza con i suoi Erp Business All-in-One e Business One e in cui vanta 2.000 clienti. A lei abbiamo chiesto su quali basi tecnologiche si basa il successo della sua azienda nel mercato Erp.

«La caratterizzazione tecnologica principale della nostra offerta è che tutti i moduli sono allineati agli standard Soa - è stata la prima risposta -. Ciò consente ai clienti di creare con la massima flessibilità la struttura applicativa ideale e di integrarla all’esterno dell’azienda con i fornitori. Inoltre il processo di upgrading, da sempre uno dei punti più impegnativi nella gestione degli Erp di tutti i produttori perché legato alla ricchezza funzionale, e perciò alla complessità di queste installazioni, con la Soa diventa molto più naturale perché può essere realizzato in modo indipendente per ogni modulo. Se vogliamo poi guardare un po’ più in là, la prossima frontiera già visibile è la possibilità di fruire del software come servizio, ossia il Saas».

Nonostante la sua diffusione sul mercato, Sap non vede problemi di saturazione: «Il mercato Smb è in salute - commenta Clara Covini -. Ci sono ancora spazi vergini e poi c’è il mercato di sostituzione delle medie imprese che abbandonano soluzioni poco adeguate nel momento in cui aprono attività all’estero. E sono proprio queste le aziende che tipicamente scelgono Sap, visto che due terzi dei nostri clienti hanno uffici all’estero».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here