Sap si apre ai database

Acquisendo i diritti commerciali su Adabas D da Software Ag, il costruttore tedesco di Erp provera, a partire dall’autunno, a spingersi su un terreno per lei inedito, anche se complementare.

La concorrenza fra Sap e Oracle potrebbe estendersi dall'Erp ai database.
Si tratta di un'ipotesi ancora un po' azzardata, ma adatta a spiegare le
decisione del costruttore tedesco di acquisire i diritti su Adabas D dalla
connazionale Software Ag e di vendere, a partire da quest'autunno, il
prodotto con un altro nome. Già dal 1994, in verità, Sap vendeva Adabas,
ma
sin qui solo a clienti di un certo livello, più che altro per tenere viva
la tecnologia.
Le prime dichiarazioni ufficiali sono improntate all'understatement,
precisando che l'azienda non ha intenzione di divenire un vendor di
database e, dunque, di non commercializzare separatamente Adabas D. Il
prodotto "ereditato" ha un particolare appeal per il mercato delle medie
imprese, che Sap ha iniziato a indirizzare pesantemente negli ultimi tempi,
per cui, forse, è lecito immaginare una competizione più aperta con Sql
Server 7 di Microsoft, piuttosto che con Oracle sull'high-end. Di certo,
l'azienda tedesca potrà presto offrire una soluzione completa e tutta
"propria", per cui viene da chiedersi che fine faranno le attuali
partnership con database vendor.
Non sarà facilen, nel caso, spostare una domanda oggi fortemente orientata
verso Oracle, che oggi lavora sul 75% delle installazioni Sap. Se la
concorrenza su questo fronte dovesse inasprirsi, è lecito pensare che
Oracle farà di tutto per spingere la combinazione fra le Applications e il
proprio database, rafforzando una tendenza già esistente, se si pensa
all'intento, recentemente esplicitato (si veda
x-link
Oracle punta sul...; 001; A; 30-03-1999
x-fine-link
), di proporre prodotti di front office proprio laddove Sap oggi risulta
più vulnerabile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here