Sap punta tutto sul canale

Il vendor partecipa all’edizione annuale di Ict Trade con l’intento di reclutare nuove terze parti. Ad hoc, pronta una nuova versione del partner program

A Ict Trade 2009 per ribadire la propria vocazione all'indiretta e reclutare nuovi partner nel canale: questi gli obiettivi che Sap si è prefissa di raggiungere nel corso dell'edizione del 19-20 maggio della manifestazione.

« La partecipazione ad ICT Trade testimonia la grande attenzione che SAP dedica al suo network di partner e il desiderio di ampliare il proprio network a nuovi interlocutori - spiega Clara Covini, responsabile Pmi del vendor -. Parallelamente al nostro impegno nello sviluppo delle competenze dei nostri attuali partner con programmi di formazione e supporto dedicati, ci poniamo l'obiettivo di espandere il nostro ecosistema. ICT Trade sarà, infatti, per SAP l'occasione per intraprendere azioni di recruiting di partner in diverse aree: SAP Business Objects, SAP Business One in collaborazione con Var Group e SAP All-in-One insieme a Infracom, con un focus rispettivamente sugli strumenti di BI e BPC, sul segmento delle piccole aziende e sul mercato delle medie imprese».

Sap, in particolare, investe nello sviluppo del suo ecosistema di partner seguendo una strategia che privilegia qualità e competenza: solo partner selezionati e con solide competenze per sviluppare e fornire insieme soluzioni gestionali eccellenti. L'innovazione è, dunque, il vantaggio competitivo della società, che per il proprio canale ha recentemente presentato novità importanti; ovvero, la nascita degli "EBM", Extended Business Membership Program, il programma Fast Start e il Referral Program.

«Si tratta di iniziative che consentono ad aziende di tutte le dimensioni di espandere il proprio portafoglio di offerte e di cogliere più opportunità di fatturato - chiosa Covini - offrendo ai loro clienti le migliori applicazioni gestionali e i relativi servizi, con l'intento di supportare gli operatori del mercato PMI nel fronteggiare l'attuale contesto economico».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here