Sap punta sul Progetto Vienna

La casa tedesca fa partire un’iniziativa di studio metodologico che dovrà portare a una più facile integrazione applicativa tramite i Web service.

12 gennaio 2004

Sap sta lavorando alacremente sul fronte dei Web service. Lo fa nelle mani di Peter Zencke, rappresentante del consiglio della società tedesca che coordina un corposo team di specialisti: circa 700 ingegneri del software.


La principale occupazione del gruppo di Zencke è il Progetto Vienna, un'iniziativa tecnologica, all'interno della quale si possono far rientrare anche tutte le migliorie della nuova architettura software NetWeaver, che è ufficialmente partita lo scorso anno.


Di fatto, l'obbiettivo che da adesso è stato assegnato agli sviluppatori Sap è quello di arrivare a una metodologia di creazione, utilizzo e integrazione delle applicazioni business. E la strada che devono percorrere è quella dei servizi Web che sappiano ridurre i costi di integrazione e di personalizzazione.


Tutto scontato, a livello teorico, meno chiaro sul piano operativo.


Per questo motivo, nel giro di un mese Sap chiarirà come intende procedere con il progetto Vienna.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome