Sap in Borsa torna con il vento in poppa

Sap, principale software house europea, ha riportato una crescita del 19% del fatturato nel secondo trimestre e il titolo è stato premiato dagli investitori, chiaramente sollevati davanti alla vitalità dimostrata dall’azienda. Il volume d …

Sap, principale software house europea, ha riportato una crescita del
19% del fatturato nel secondo trimestre e il titolo è stato premiato
dagli investitori, chiaramente sollevati davanti alla vitalità
dimostrata dall'azienda. Il volume d'affari di Sap cresce nel secondo
quarto fino a 1,5 miliardi di euro, con un distacco del 10% rispetto
al trimestre immediatamente precedente. Il gruppo ha dato inoltre
segno di un netto miglioramento in due segmenti chiave come le
vendite negli Usa e la nuova piattaforma di e-business mySap. Alla
notizia, le azioni privilegiate Sap sono arrivate a punte del 13% di
crescita, fino a 248 euro, chiudendo poi a 246 nella giornata di
giovedì scorso. Il valore riporta Sap ai livelli raggiunti nel mese
di marzo, quando erano stati raggiunti i 264 euro. Tra aprile e
luglio, in corrispondenza del brusco ridimensionamento dei mercati,
la fascia di oscillazione è stata compresa tra i 180 e i 220 euro. Le
cifre della trimestrale Sap appaiono in linea con le aspettative
degli analisti ma hanno contribuito a tranquillizzare la base degli
investitori, già preoccupata dal cattivo comportamento di una società
come Baan. Hasso Plattner, Ceo di Sap, ha dichiarato che la sua
azienda si avvia a centrare l'obiettivo del raddoppio del fatturato
2001 rispetto al 1998, ma nel frattempo sono i profitti a subire un
calo: -22% nel secondo trimestre, con un utile prima delle tasse di
193 milioni di euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here