Samsung mette gli Angry Birds a servizio del retail

La società coreana si è aggiudicata la possibilità di utilizzare in esclusiva sulle sue Smart TV la nota applicazione. Obiettivo: fornire al proprio canale un ulteriore e accattivante strumento di vendita

Su tutto il
territorio italiano, presso 20 punti vendita Mediamarket, si è svolto gli
scorsi 1 e 2 dicembre il primo campionato di Angry Birds, la nota applicazione degli
uccellini che vanno lanciati con una fionda che ha spopolato sui dispositivi
mobili. Tra tutti i partecipanti, le sei persone che hanno ottenuto le migliori
prestazioni avranno l'opportunità di accedere alla sfida
conclusiva, che si svolgerà a Londra il 13 dicembre per diventare il primo
campione assoluto europeo di Angry Birds. Su Smart Tv.

Infatti, questa
volta protagonisti dell'evento non sono stati smartphone e tablet, bensì i
televisori Samsung. La società si è aggiudicata la possibilità di utilizzare in
esclusiva sulle proprie Smart TV l'app Angry Birds, che si va così ad
aggiungere alle numerose già presenti all'interno dell'offerta dell'azienda
coreana (95 italiane, di cui 80 in esclusiva).

Ma in questo
caso l'iniziativa ha un obiettivo ben preciso: più che essere un ulteriore
tassello che si va aggiungere al mosaico delle app presenti nelle Smart TV,
Angry Birds vuole rappresentare uno strumento di vendita. In altre parole,
nelle intenzioni di Samsung, la disponibilità di Angry Birds è essenzialmente
un'opportunità in più per i retailer per far avvicinare i clienti al mondo
delle Smart TV, facendogli sperimentare in prima persona sia le app sia,
soprattutto, modalità di interazione a comando gestuale o vocale.

A rafforzare
questa intenzione, Samsung sottolinea come ultimamente abbia concentrato molto
gli sforzi sui partner, indirizzando gran parte del budget marketing e
promozionale disponibile alle iniziative volte a supportare e favorire i
rivenditori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here