Samsung mette Android anche nei multifunzione

Con la nuova gamma Smart MultiXpress, il sistema operativo Google debutta in ambito document management per semplificare e rendere più efficiente il processo di stampa. La gestione della macchina avviene da un display da 10,1” touch con interfaccia simile a quella di smartphone e tablet.

Un giorno potremmo sicuramente gestire in toto una
stampante direttamente dal nostro tablet o dal nostro smartphone, potendo così
avere disponibili anche durante la fase di stampa tutte le applicazioni che
siamo soliti usare per dar vita a un documento. Questo giorno non sembra essere
poi così lontano se guardiamo alle caratteristiche delle nuove stampanti laser
di Samsung MultiXpress. Sono infatti le prime a integrare un pannello da 10,1”,
che consente di amministrare il processo di stampa all'interno di un ambiente
che poggia sul sistema operativo Android.

Non è un
tablet inserito in una stampante
- precisa Sergio Ceresa, Head of Enterprise Business Division
di Samsung Electronics Italia -, ma un
display studiato per consentire
una più semplice gestione della macchina, grazie al
fatto di avere a disposizione un'interfaccia touch, che ormai da tempo siamo
abituati a usare quotidianamente
”. In effetti, l'edizione di Android che equipaggia i nuovi multifunzione serie
Smart MultiXpress è stata chiamata
Smart UX Center perché sfrutta la stessa tecnologia UX touch della linea
di smartphone e tablet Samsung Galaxy. Obiettivo di questa iniziativa è migliorare
la produttività aziendale grazie alla possibilità di stampa senza l'utilizzo
del PC, alla personalizzazione dell'interfaccia utente e a operazioni di stampa
attraverso semplici applicazioni.

Lo schermo full touchscreen permette infatti di cercare
sul web documenti di ogni genere, email, mappe, immagini, senza il bisogno di
connettersi a un computer o a un server, potendo visualizzare in anteprima i
documenti per revisionarli, modificarli e salvarli tramite app analoghe a quelle del mondo degli smartphone. I multifunzione
della serie Smart MultiXpress sono poi dotati della compatibilità con il
servizio Samsung Cloud Printing, che permette la connettività on the go.
Inoltre, sono compatibili con la piattaforma Samsung XOA (Extensible Open
Architecture) e possono essere personalizzati a seconda delle specifiche
esigenze di business.

Va da sé che la presenza di Android abiliti allo sviluppo di applicazioni
ad hoc. Attualmente quelle disponibili sono 13 ma arriverà uno store specifico
in cui saranno presenti app certificate da Samsung.

Sul versante sicurezza, per venire incontro alle esigenze
del mondo business, i nuove multifunzione possono integrare la
versione Pro della tecnologia Near Field Communication (NFC). Installando un accessorio
opzionale, gli Smart MultiXpress facilitano l'accesso da smartphone, permettendo
un processo di autenticazione più immediato e abilitando l'impiego di comode funzioni
amministrative IT, come la possibilità di duplicare le stesse impostazioni di
sicurezza su più di un multifunzione attraverso un tocco del dispositivo mobile
sui vari device.

Samsung ha lavorato di fino anche sul fronte prestazioni: l'uso di un
processore dual-core da 1GHz ha permesso di incrementare di 1,5 volte la
velocità di stampa rispetto ai dispositivi con processore single-core. Inoltre,
è stata aumentata del 40% la durata di toner e tamburi: su parla,
rispettivamente, di un un'autonomia di 35.000 pagine e di 200.000 pagine.

Entrando più nel dettaglio dei prodotti, la serie Smart MultiXpress si
compone di dieci nuovi modelli multifunzione che rientrano in quattro categorie
diverse: X4300 A3 a colori (fino a 30 pagine al minuto), K4350 A3 monocromatica (fino a 35 pagine al
minuto), M5370 A4
monocromatica (fino a 53 pagine al minuto) e M4580
A4 monocromatica (fino a 45 pagine al minuto).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here