Samsung gioca di anticipo su Apple

Gli obiettivi sono chiari: dimostrare che il business degli smartphone è tutt’altro che finito, recuperare il terreno perso negli ultimi trimestri non solo a vantaggio di Apple, ma anche di player cinesi come Huawei o Xiaomi, catturare l’attenzione della stampa internazionale prima che i riflettori si accendano sui nuovi iPhone nel corso della prima settimana di settembre.

Così Samsung ha deciso di giocare di anticipo, scegliendo la metà di agosto per un evento a New York nel corso del quale presentare due nuovi top di gamma della sua offerta mobile: un nuovo phablet della linea Galaxy Note e un nuovo smartphone della linea S6 con schermo più grande rispetto alla precedente versione.
Il nuovo Galaxy Note 5, la cui commercializzazione dovrebbe partire con il 21 agosto negli Stati Uniti e per il quale non è al momento previsto un lancio anche sul mercato europeo, si colloca al top della gamma dell’offerta della società coreana. Eredita alcune delle novità già portate da Samsung sul suo Galaxy S6, in particolare per quanto riguarda processore, schermo e videocamera: utilizza infatti un processore Exynox a otto core, una videocamera a 16 megapixel e monta un diplay super Amoled da 5,7 pollici. È disponibile nelle versioni da 32 o 64 Gb di memoria, mentre manca una versione a 128, ed è naturalmente corredato si S Pen. Quanto al sistema operativo, stiamo parlando di Android 5.1 cn interfaccia Samsung TouchWiz.
Il prezzo ufficiale non è ancora fissato, ma si parla di una cifra allineata ai modelli precedenti di Note.
Per quanto riguarda il nuovo Galaxy S6 Edge+ - questo il nome ufficiale del prodotto – si tratta di una versione “maggiorata”, soprattutto dal punto di vista dimensionale, rispetto al modello già in commercio.
Il display passa infatti da 5,1 a 5,7 pollici, mantenendo inalterato il design e i materiali, guadagnando anche qualcosa in termini di spessore: si passa da 7 a 6,99 millimetri.
Restano invariate rispetto al Galaxy S6 Edge le fotocamere: 16 Mpx quella posteriore e 5 la frontale.
Samsung dichiara inoltre di aver migliorato le funzioni People Edge e Apps Edge, che si attivano sulla fascia laterale curva del dispositivo.
Resta da capire se i nuovi annunci saranno sufficienti a dare un vantaggio competitivo alla società e a consentirle di recuperare terreno su Apple.
In rete, in queste ore, i commenti sono piuttosto critici: se da un lato convince la scelta di tornare a puntare su modelli di fascia più alta, dall’altro non piace che i nuovi dispositivi non siano waterproof, né che manchino di slot per schede Micro Sd.
Inoltre, il prezzo di partenza del nuovo S6 Edge+ si colloca sugli 800 dollari: un po’ troppo per rispondere alla concorrenza asiatica.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here