Samsung Galaxy Tab S, se lo schermo Retina non è abbastanza

Samsung si prepara a rintuzzare l'attacco nei confronti dei prodotti di tablet concorrenti.
La società coreana, nel corso di un evento tenutosi ieri sera al
Madison Square Garden di New York, ha infatti presentato i suoi due nuovi tablet Galaxy Tab S.
L'obiettivo è evidentemente quello di far vacillare la leadership dell'iPad di Apple presentando dispositivi leggeri ma, soprattutto, supersottili.

I
portavoce di Samsung hanno dichiarato che lo scorso anno l'azienda
asiatica è riuscita a vendere 40 milioni di tablet. Un ottimo risultato
che pone però Samsung un gradino più in basso rispetto alla rivale Apple
la quale, da parte sua, ha commercializzato 70 milioni di tablet.

Coi nuovi Galaxy Tab S, Samsung vuole spingere sull'acceleratore: dotati di schermi Super AMOLED da 8,4 e 10,5 pollici, i tablet appena presentati sono spessi appena 6,6 millimetri ed in termini di peso sono pressoché equivalenti all'Apple iPad.
I
modelli di base sono equipaggiati con 16 GB di storage (espandibili a
128 GB con l'uso di schede microSD) e dispongono di supporto per la
connettività Wi-Fi ed LTE.

Fiore all'occhiello dei Galaxy Tab S è certamente il display che utilizza una risoluzione da 2.560 x 1.600 pixel (densità di 359 ppi e 288 ppi per i due modelli).
Sono
stati gli stessi tecnici di Samsung a voler effettuare una comparazione
con il display Retina utilizzato da Apple sui suoi iPad rimarcando come
il Galaxy Tab S offra una migliore resa cromatica, un miglior rapporto
di contrasto (100.000:1; 100 volte più elevato rispetto ai tradizionali
LCD), una definizione delle immagini superiore ed un realismo senza
precedenti.

Sul versante software, i Samsung Galaxy Tab S poggiano su Android 4.4 "KitKat" e sulla tradizionale interfaccia personalizzata dalla società coreana.

La
versione con display da 8,4 pollici sarà commercializzata al prezzo di
399 dollari; quella dotata di schermo da 10,5 pollici a 499 dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome