Salesforce crede nel Saas

Soluzioni a basso impatto economico

Salesforce.com è quella società che propugna il cloud computing e il Software as a service come modello di delivery della sua soluzione di Crm ormai da una decina d’anni, ossia da prima che questo temine fosse popolare com’è oggi.

All’inizio è stato certamente difficile per la società californiana convincere i clienti che per implementare una soluzione di Crm non era indispensabile investire in hardware e software, come all’epoca era normale fare per tutte le applicazioni enterprise, in particolare come richiedevano i concorrenti più affermati come Siebel e Sap. Tuttavia, oggi il milione e mezzo di utenti di 55.000 aziende in tutto il mondo, dimostrano che Marc Benioff aveva visto giusto, proponendo una soluzione applicativa basata unicamente su un browser.

«Da 10 anni stiamo predicendo la fine del software - sottolinea Robin Daniels, senior manager, product marketing di Salesforce.com - e la attuale stretta del credito rende la nostra offerta particolarmente d’attualità. Il nostro modello non richiede investimenti, né persone per fare la manutenzione dei sistemi distolte dal core business aziendale. Noi crediamo molto al cloud computing tant’è vero che lo stiamo implementando anche per estendere la copertura applicativa al di là del Crm con la piattaforma di sviluppo Force.com, anch’essa disponibile nella cloud».

Ciò non significa che Salesforce.com abbia perso fiducia sulle possibilità di sviluppo del suo business Crm che, anzi, viene considerato ancora molto promettente.
«Le imprese oggi devono migliorare la visibilità della pipeline delle vendite per aumentare il revenue con l’upselling - commenta Daniels - e il Crm è lo strumento adatto».
È stata solo individuata un’opportunità di business per creare attorno al Crm altre soluzioni applicative, in piena compatibilità e con le stesse modalità di delivery.

«Force.com è un marketplace dove sono disponibili oltre 850 applicazioni scritte, con lo stesso linguaggio con cui è stato realizzato il modulo Crm, da parte dei clienti ma soprattutto dei nostri business partner che in questa opportunità hanno saputo ravvisare un grande potenziale di business».

In effetti la possibilità di offrire in rete proprie applicazioni compatibili con il Crm è forse il plus principale che Salesforce.com offre ai suoi partner, oltre, chiaramente, alla possibilità di offrire una soluzione molto competitiva dal punto di vista economico, una cosa interessante visti i tempi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here