Salesforce automation a tutto gas

Energia / Liquigas ha dotato 310 autobotti di un palmare per la generazione automatica di ordini e fatture relative alla fornitura di Gpl

Liquigas è un nome di spicco nel panorama italiano della distribuzione del Gpl (Gas di petrolio liquefatto). La società serve tutto il territorio nazionale attraverso i suoi uffici di vendita, gli stabilimenti e i depositi (circa 50 basi), che fanno capo a 11 filiali. Gli oltre 300.000 utenti di Gpl sfuso, in serbatoi o reti canalizzate, sono riforniti da 310 autobotti di proprietà, dotate di un sistema di erogazione computerizzato.


«La nostra vocazione verso l'automazione della forza vendita risale al 1994 - precisa Riccardo Salierno, responsabile sistemi informativi di Liquigas -. In quell'anno, infatti, è stata fatta, in collaborazione con lo specialista di soluzioni mobile Dacom, la prima implementazione di palmari per la distribuzione ed erogazione del gas sui nostri camion».


Dieci anni dopo, il sistema è stato sottoposto a una completa revisione. Elementi chiave delle nuove procedure adottate sono una testata elettronica, ovvero un misuratore di flusso “intelligente” e un palmare Dolphin 9500 di Hand Held Products.


«Questo sistema - prosegue il manager - ci permette di scaricare gli ordini sul dispositivo mobile, direttamente dal nostro gestionale. Il palmare viene inserito in un'apposita culla situata sull'automezzo che provvede a erogare il gas. Grazie alla testata elettronica dell'autopompa, che rileva i dati e li trasmette direttamente ai Dolphin 9500, al termine dell'erogazione il trasportatore avrà immediatamente il computo dei litri erogati. Le testate elettroniche sono piombate dall'ispettorato metrico, a garanzia della reale rispondenza della quantità fornita con quanto rilevato dal palmare». Le tempistiche del progetto, avviato nel luglio del 2004, hanno risentito della stagionalità dell'attività di Liquigas: «Abbiamo avviato un test su tre utenti, per un mese - sintetizza Salierno -. Quindi, abbiamo avviato l'implementazione che, però è stata “congelata” da settembre a marzo che è, per noi, il periodo più critico».


Un progetto a più mani


Due le persone coinvolte internamente, una a tempo pieno dell'ufficio Microinformatica (quello che si occupa dei client), affiancata da una della direzione Trasporti, che ha operato l'installazione. Dacom ha sviluppato l'applicativo utilizzato sul palmare e ha seguito, con un tecnico dedicato, l'installazione fisica sui mezzi dei Dolphin 9500, la sostituzione delle culle negli uffici (che vengono utilizzate tutte le sere per allineare i dati, in modalità batch, i dati del dispositivo con il sistema informativo centrale) e la formazione dei 310 utenti.


L'iniziativa è entrata a regime a metà dello scorso anno. «La scelta - puntualizza il manager - è ricaduta sui Dolphin 9500 per alcuni fattori chiave. Anzitutto, la robustezza fisica del device, che doveva accompagnarsi, però, all'affidabilità tecnologica».


Gli apparati utilizzati in precedenza operavano in Dos, mentre in occasione del rinnovo si è deciso di privilegiare una miglior integrazione con il backend e di optare, quindi, su handheld che utilizzassero Windows Pocket Pc come sistema operativo.


L'applicazione gestionale, un Erp sviluppato internamente su piattaforma As/400, emette gli ordini e rilascia un file transfer con tutte le informazioni relative all'anagrafica cliente, alla modalità di pagamento e alle altre condizioni economiche. Questo file viene caricato automaticamente sul palmare alla mattina, in ufficio, attraverso la docking station. Il trasportatore riempie la cisterna e inizia il suo giro, sulla base di un itinerario fissato quotidianamente, che tiene conto delle richieste ricevute. L'operatore deve solo identificare il cliente a cui viene effettuato il rifornimento, senza nemmeno rimuovere il computer dalla sua culla.


Attraverso la porta seriale, il computer dialoga con la testata elettronica e rileva automaticamente i litri di prodotto erogati. Sulla base di queste informazioni, la stampante a impatto installata nella cabina dell'automezzo permette di stampare la fattura o il documento di accompagnamento relativo alla fornitura.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here