Runaway

Adatto per giocatori pazienti e riflessivi

settembre 2003 In questo gioco impersonerete Brian, giovane e tranquillo
laureato che sta per partire per un dottorato all’università di Berkeley.
Appena partito però fa un incontro che cambierà i progetti…Gina
misteriosa, audace, bellissima, che lo trascinerà in una bizzarra avventura
tra buffi mafiosi e ricerche di antichi villaggi indiani.

L’avventura è nel classico stile fumettoso, come ogni punta e
clicca che si rispetti, quindi avremo sfondi disegnati da esperti illustratori
che si possono esplorare centimetro per centimetro in cerca di qualche oggetto
utile per risolvere i rompicapi del momento.

Gli enigmi del gioco sono molto fantasiosi, ma vanno pensati a fondo. Gli schemi
di gioco sono intervallati da sequenze animate, realizzate sempre in stile cartoon,
dove vedremo tutte le parti di azione della storia, oppure a volte ci saranno
sequenze dove Brian fa da narratore degli eventi e riassume il punto della situazione,
in maniera anche troppo accurata.

La trama è abbastanza ricca di colpi di scena e ognuno dei 25 personaggi
non giocanti ha caratteristiche che non fanno mai capire fino in fondo i loro
lineamenti. Con questi personaggi potrete interagire dialogando tramite un apposito
menu che comparirà per l’occasione, dove si possono scegliere la
frase più adatta per riuscire a districarci nella storia.

Un videogioco adatto ad un pubblico molto paziente che in un gioco non chiede
azione ma riflessione, anche se a volte eccessivamente astratta.

Da FX Interactive, prezzo di 19,95 euro

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome