Ruckus: è agnostico il framework per Wi-Fi e Byod

In Dan ci sono funzionalità di device onboarding, esecuzione automatica delle policy, filtro delle applicazioni granulare e gestione dei dispositivi in ambienti smart Wi-Fi.

Ruckus Wireless ha rilasciato un framework per il networking agnostico, Dan, che supporta le aziende a ridurre l’intervento dello staff It e i relativi costi associati, gestendo in modo più efficace l’incremento massiccio dei dispositivi mobili.

Il framework Dan propone un nuovo approccio al fenomeno del Byod unendo funzionalità di gestione degli accessi al sistema Wlan Ruckus ZoneFlex.

Dan introduce una serie di migliorie software: provisioning degli utenti e dei dispositivi sulla rete (onboarding), applicazione di policy basate sulla tipologia del device, applicazione di filtri per la selezione del traffico, gestione e controllo da parte dell’infrastruttura It degli utenti autorizzati e non.

Per automatizzare l’accesso sicuro alle reti per dispositivi omologati e non, Dan introduce un portale Byod consolidato per gli accessi guest e la registrazione dei dispositivi utilizzando una singola Wlan.
Questo processo velocizza la fase di onboarding ed elimina la necessità di un web server esterno.

Il portale Dan, di fatto, è una landing page fornita dal sistema operativo di Ruckus ZoneFlex che offre agli utenti mobile istruzioni semplici e intuitive per accedere in sicurezza alla rete Wi-Fi senza dover configurare manualmente il proprio dispositivo wireless.

Inoltre il portale per l’onboarding Byod permette la registrazione a Ruckus Zero-It in un solo click. Zero-It è una tecnologia di onboarding che fa sì che l’utente possa autoconfigurare il device senza l’intervento dello staff It. L’utente si connette alla rete di provisioning, accede con le proprie credenziali e Zero-It provvede all’autoconfigurazione del dispositivo riconoscendolo e collegandolo alla giusta rete e ai rispettivi privilegi.

Quando il terminale si riconnette alla rete predisposta vengono attivati anche sistemi di sicurezza avanzati garantiti dallo standard 802.1x o attraverso la tecnologia Ruckus patented Dynamic Pre-Shared Key e l’utente riceve accesso in base al proprio ruolo o alle policy in vigore.
L’It non viene coinvolto nella fase di provisioning, mentre ha pieno controllo sull’utente e i suoi accessi.
Inoltre lo staff It può identificare quali credenziali di logon siano state utilizzate per registrare un dispositivo, di che tipo di device si tratti e impostare barriere all’utilizzo della rete.

Una volta che l’utente e il dispositivo sono stati registrati, Dan applica automaticamente a ogni client le relative specifiche, eliminando tutte le trafile di gestione delle policy.

All’interno del framework Dan gli amministratori possono automaticamente applicare policy per consentire, negare, limitare o assegnare un device a Vlan diverse in base al sistema operativo o alla tipologia di terminale.

Ciò assicura regole di accesso flessibili che possono essere rafforzate anche su singola richiesta e senza il ricorso ad un sistema di autenticazione.

In futuro, gli amministratori potranno anche utilizzare questa policy per consentire, negare o cambiare la priorità del traffico relativo ad una specifica applicazione come social media, giochi e streaming video.
Questo porterà ad una diminuzione notevole del traffico indesiderato e della congestione delle reti Wi-Fi, con un conseguente miglioramento delle performance.

Con gli utenti e i loro device connessi al network Dan è in grado di fornire una consistente gestione dei dispositivi mobile (Mdm) attraverso collaborazioni con vendor Mdm come FileWare.

Le funzionalità Mdm di Dan consentono agli amministratori di gestire con facilità i dispositivi e le applicazioni, impostare i profili e controllare e risolvere le problematiche degli utenti. Ad esempio, gli amministratori possono gestire da remoto le password e il criptaggio, cancellare dati o rimuovere un dispositivo, inserire nuove impostazioni di rete e configurare policy di accesso remoto o alle e-mail.

Dan Mdm può anche apportare opzioni aggiuntive come applicazioni kiosk, un portale che risiede nel dispositivo dell’utente che ospita applicazioni business che un’azienda desidera condividere dalla piattaforma centrale.
Fornisce accesso ad un inventario di informazioni sui dispositivi come le applicazioni installate, il livello di implementazione di una app, la capacità disponibile, l’indirizzo Ip, l’Udid, il numero di serie, la versione del sistema operativo, il nome e l’indirizzo Mac.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here