Roxio acquisisce quel che rimane di Napster

Finisce nelle mani della società americana specializzata in software per masterizzare Cd l’idea di Napster

2 dicembre 2002 Quel che rimane di Napster, il sistema che a dato origine a tutto il movimento peer-to-peer, è finito nelle mani di Roxio, software house nata da una costola di Adaptec.
L'operazione per acquistare la proprietà intellettuale di Napster è costata a Roxio la cifra di 5,3 milioni di dollari pagata in contanti e in azioni.
La società americana non si assume gli oneri antecedenti di Napster. Inoltre non ha rilasciato dichiarazioni su come intende utilizzare i frutti di quest'operazione.
Interessate a Napster sono state in precedenza la società tedesca Bertelsmann, bloccata da una sentenza di un tribunale, e anche la spagnola Private Media Group, specializzata in prodotti per adulti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome