Home Digitale Ritrovare gli iPhone con Google Assistant

Ritrovare gli iPhone con Google Assistant

La società di Mountain View ha introdotto nel suo assistente virtuale Google Assistant cinque nuove funzioni che aiutano in una serie di attività quotidiane, tra cui ritrovare il proprio telefono, iPhone incluso.

Se non riusciamo a ricordare dove abbiamo messo il telefono, una delle funzionalità più popolari di Google Assistant è la possibilità di chiedere allo smart speaker o display Nest di ritrovarlo. Ora, ha annunciato Google, questo funziona per tutti i dispositivi, compresi gli iPhone.

Per gli iPhone, una volta che si sceglie di ricevere notifiche e avvisi critici dall’app Google Home, si otterrà una notifica e si sentirà una suoneria personalizzata (anche quando il telefono è su silenzioso o se Non disturbare è abilitato).

La seconda nuova funzione al momento è in fase di implementazione solo negli Stati Uniti. Nell’ultimo anno sempre più persone hanno iniziato a ordinare cibo da asporto su Google, e più ristoranti hanno aggiunto l’opzione per ordinare ai loro profili aziendali su Search e Maps. Per rendere gli ordini online ai ristoranti ancora più facili, Google Assistant può ora aiutare a completare l’acquisto in pochi passi basandosi sulla tecnologia Duplex web.

Quando si termina l’ordine online da asporto da un ristorante che supporta la funzione e si fa il check out, Google Assistant navigherà automaticamente il sito e compilerà i dati di contatto e di pagamento salvati in Google Pay e sincronizzati con Chrome Autofill.

Le nuove routine di alba e tramonto per i dispositivi domestici smart sono invece disponibili a livello globale. Queste routine sono basate sulla posizione dell’utente. Per esempio, è possibile far accendere automaticamente le luci del soggiorno e far partire gli irrigatori quando il sole tramonta.

Le routine di Google Assistant rendono facile eseguire automaticamente più azioni in una volta, con un solo comando. Google ha ora incluso una sezione dedicata nelle routine pronte all’uso per evidenziare le azioni suggerite più popolari, come ad esempio la verifica della carica della batteria. È anche possibile aggiungere un’icona di shortcut alla schermata iniziale di Android per le proprie routine preferite.

Infine, se si hanno domande sugli Oscar, è possibile chiedere informazioni a Google Assistant. Non solo per sapere ad esempio quando si terranno o per ascoltare la lista dei nominati, ma anche per chiedere all’assistente virtuale qualche previsione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php