Ritorna BugBear.. ed è infezione

Da ieri si è intensificata la diffusione di una variante del worm Bugbear, con effetti in tutta Italia e nel mondo

6 giugno 2003 Si tratta a tutti gli effetti di una variante del worm BugBear, che si era diffuso in tutto il mondo nel corso dello scorso autunno e che si era classificato tra i più invasivi dell'anno: oltre 320.000 infezioni nella prima settimana.

Ora è tornato, nella forma W32/BugBear.B, e in circa 24 ore ha provocato oltre 115 mila infezioni in 159 paesi, Italia inclusa.
Bugbear sfrutta una vulnerabilità di Microsoft Outlook Express e, in questa variante, è in grado di prelevare dai pc delle vittime indirizzi e-mail e porzioni di documenti che utilizza per camuffarsi e rendersi più credibile.

Dalla serata di ieri sono disponibili le “cure” sui siti dei principali produttori di antivirus.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome