Ristrutturazioni in casa Lotus

Un funzionario della società ha confermato che Lotus Development affronterà in questo trimestre il grosso di una radicale ristrutturazione aziendale. Ancora non si conoscono i particolari di questa manovra che verrà presumibilmente …

Un funzionario della società ha confermato che Lotus Development
affronterà in questo trimestre il grosso di una radicale
ristrutturazione aziendale. Ancora non si conoscono i particolari di
questa manovra che verrà presumibilmente descritta in maggior
dettaglio in occasione di Lotusphere, l'annuale convention che Lotus
terrà nella settimana del 14 gennaio prossimo a Lake Buena Vista, in
Florida. Secondo Mary Rose Greenough, responsabile delle relazioni
esterne di Lotus, i dirigenti della società hanno deciso la manovra
di ristrutturazione a fronte della "evoluzione dei fabbisogni del
mercato" e in vista di una performance più adeguata alle richieste
della clientela. Le prime notizie su questa manovra si erano diffuse
la scorsa settimana, attraverso una comunicazione ufficiale agli
impiegati Lotus da parte del presidente e amministratore delegato Al
Zollar, dipendente di vecchia data di Ibm, attuale proprietario di
Lotus. Zollar ha preso le redini dellasoftwarehouse un anno fa, il
primo febbraio 2000, quando Jeffrey Papows rassegnò le proprie
dimissioni. In occasione del suo discorso di investitura, Zollar
aveva assicurato che sotto la sua dirigenza l'azienda non avrebbe
subito drastici cambiamenti. Ma da allora, sono circolate voci
secondo le quali Lotus potrebbe essere interamente assorbita da Ibm
perdendo l'identità del suo marchio. Venerdì scorso la Greenough ha
invece ribadito che il brand Lotus continuerà a sopravvivere e verrà
supportato da attività di sviluppo, marketing e assistenza separate.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here