Risolta al volo una brutta falla in Explorer 8.0

Grave la vulnerabilità rilevata su una versione non recente del browser, utilizzata però da quegli utenti che ancora lavorano su macchine Xp.

Microsoft ha lanciato l'allarme dopo la scoperta di una pericolosa vulnerabilità in Internet Explorer 8.0.
D'accordo, l'ottava versione del browser del colosso di Redmond non è
certo la più recente (con l'arrivo di Windows 8 è stato rilasciato
Internet Explorer 10) ma è la release più aggiornata che possono
installare gli utenti di Windows XP, sistema operativo che - secondo le
ultime statistiche NetApplications - è ancora installato sul
38,3% dei sistemi a livello mondiale. Internet Explorer 8.0, inoltre,
sembra sia ancora il browser web più utilizzato al mondo con il 23,08%
delle quote di mercato (tutte le versioni di Internet Explorer sono
accreditate, complessivamente, del 55,81%; Firefox del 20,3%; Chrome del
16,35%; Safari del 5,38%; Opera dell'1,73%).

Ecco perché i
tecnici Microsoft si sono affrettati a risolvere un problema di
sicurezza, presente soltanto in Internet Explorer 8.0, che viene
definito estremamente critico. L'utente che utilizza IE 8.0 non
opportunamente aggiornato, infatti, potrebbe vedere eseguito - sul suo
personal computer - software nocivo semplicemente limitandosi a visitare
una pagina web dannosa.

Gerardo Di Giacomo, Security Program
Manager del Microsoft Security Response Center (MSRC), è appena
intervenuto sull'argomento segnalando il rilascio di un "fix it",
strumento che consente di sanare in via temporanea, sintanto che i
tecnici della società non rilasceranno patch ufficiale, la pericolosa
vulnerabilità scoperta in Internet Explorer 8.0. Le indicazioni per
l'installazione del "fix it" sono riportate in questa pagina.

Microsoft
rilascerà comunque un aggiornamento di sicurezza che, come conferma Di
Giacomo, è al momento in fase di test e che sarà distribuito attraverso i
canali ufficiali (ad esempio, Windows Update).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here