Riparte il Sistri, ma con meno burocrazia

Il sistema di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi partirà il primo ottobre per le imprese con più di 10 dipendenti, mentre per tutte le altre imprese l’avvio è fissato per il 3 marzo 2014. Il pagamento dei contributi di iscrizione al sistema resterà invece sospeso per tutto il 2013.

Il Sistri,
sistema di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi, sarà attivato dal 1
ottobre 2013
per i produttori di rifiuti pericolosi con più di dieci dipendenti
e per gli enti e le imprese che gestiscono rifiuti pericolo
si, mentre per tutte
le altre imprese l’avvio del sistema è fissato per il 3 marzo 2014
. Lo ha
stabilito un decreto del ministro dell’Ambiente Corrado Clini.

Il pagamento
dei contributi di iscrizione al sistema resterà invece sospeso per tutto il 2013
.
Obiettivo di questa fase preparatoria è quello di consolidare la
collaborazione con le imprese coinvolte e di eliminare le pesantezze
burocratiche e amministrative che sono state avvertite come un limite del
progetto.

Dal 30
aprile saranno avviate, per concludersi entro il 30 settembre, le procedure di
verifica per l’aggiornamento dei dati delle imprese per le quali il sistema
partirà ad ottobre. Dal 30 settembre al 28 febbraio 2014 sarà effettuata
analoga verifica per tutte le altre imprese. Le imprese che trattano rifiuti
non pericolosi potranno comunque utilizzare il Sistri, su base volontaria, dal
1 ottobre prossimo
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here