RImane costante il traffico Internet in Italia

Gli indici di accesso e uso della Rete hanno subito cali dal 13 al 27% in agosto rispetto a maggio, ma secondo Nielsen l’abitudine alla navigazione si è consolidata. Ecco i servizi che hanno avuto i maggiori incrementi e i domini più visitati.

30 settembre 2002 Durante i mesi estivi gli italiani si sono un
po' allontanati da Internet. Anche se la stagione 2002 non è stata un granché e
navigare on line non è stata la sola alternativa alla noia delle brutte
giornate, la Rete ha tenuto.
Lo confermano le rilevazioni
di Nielsen Netratings
sul traffico Internet nei mesi di giugno, luglio e agosto. Rispetto a maggio, il numero di potenziali utilizzatori di Internet (da casa o dall'ufficio) è salito in agosto del 4,3% e ha superato i 25 milioni. La quantità di persone che hanno navigato davvero in quel mese è invece scesa del 2%, sotto i 12 milioni.
Il numero mensile di sessioni di collegamento e gli altri indici, come i domini visitati, le pagine consultate e il tempo di navigazione complessivo, hanno subito un drastico calo in agosto, ma non in luglio. Rispetto a maggio i valori di questi parametri si sono ridotti dal 13 al 27% in agosto, ma solo dal 2 al 5% in luglio.
Non è possibile perciò sapere se siamo all'inizio di una saturazione sia degli accessi alla Rete sia del suo uso da parte delle famiglie e delle aziende, o se si sia trattato di banali fatti stagionali: le aziende chiuse, le persone in vacanza lontano da casa.

Secondo
gli esperti di Nielsen l'uso di Internet in Italia sarebbe ormai
consolidato
. Le rilevazioni del prossimo mese di settembre ci diranno qualcosa di più. Ve ne daremo conto come sempre sul nostro portale.
Quello che è certo è che durante l'estate le preferenze dei
navigatori italiani sono cambiate. Infatti, i siti più visitati sono stati
quelli dedicati ai viaggi. Fra le aziende di trasporti
Ferrovie dello Stato, Ryanair, Alitalia e Meridiana hanno avuto
gli incrementi più elevati. Molto visitate sono state anche le agenzie di
viaggi, sia quelle virtuali (Travelprice, Lastminutetour, Edreams,
Travelonline e Lastiminute
) sia quelle tradizionali (Cts e
Alpitour

).
Anche le instabilità delle condizioni
meteo hanno influenzato le scelte dei navigatori, che hanno
infatti affollato in particolare siti dedicati come Meteo, Kwmeteo e
Meteolive

.

Concludiamo con le graduatorie dei
domini più visitati durante la scorsa estate. In
giugno Virgilio ha perso il proprio
primato
, che durava da tempo, a vantaggio di Iol
(divenuto poi Libero), ma l'ha
recuperato
il mese successivo e mantenuto in agosto, seguito da
Libero. Dietro i primi due poco è cambiato e dal terzo al quinto posto troviamo
ancora Microsoft.com, Tiscali e Google.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here