Rim acquista ancora

Una nuova acquisizione, la svedese The Astonishing Tribe, Tat, per rafforzarsi nell’area delle interfacce utente.

E' una strategia di forte rafforzamento quella che sta perseguendo Rim con le sue acquisizioni.
Dopo aver rilevato, lo scorso mese di aprile, gli asset di Qnx, e in particolare il suo sistema operativo per il mondo embedded, la società si è indirizzata, in agosto, verso Cellmania, con l'obiettivo di rafforzare la sua offerta sul fronte delle applicazioni. A settembre è stata poi la volta di Dataviz, con il suo Documents To Go.
E ora, in chiusura d'anno, dal Canada Rim si sposta in Svezia, dove ha messo gli occhi su The Astonishing Tribe, società specializzata nello sviluppo di interfacce utente.

Tat sviluppa soluzioni per dispositivi mobili su piattaforme diverse, Android inclusa, per la quale ha sviluppato un home screen che abilita una serie di funzionalità e di controlli da parte dell'utente.
Di un prodotto specifico, Tat Cascades, interfaccia basata su Xml, Tat dichiara che gira ormai su oltre 470 milioni di dispositivi e oltre 200 modelli di telefoni mobili.

Questa acquisizione sembra essere particolarmente interessante per Rim, in particolare se correlata allo sviluppo del suo Playbook, il tablet annunciato qualche settimana fa e che dovrebbe vedere la luce nel corso del primo trimestre del prossimo anno.

Rim, che non ha comunicato i termini economici della proposta di acquisizione, dichiara il proprio interesse a integrare le soluzioni Tat nei suoi prodotti, ma non ha rilasciato alcuna indicazione circa l'intenzione di proseguire o meno le attività di sviluppo anche per le altre piattaforme.

Tat e i suoi dipendenti verranno integrati nei team di sviluppo software di Rim, pur rimandendo un gruppo di lavoro autonomo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here