Rilascio Durc, da settembre solo via Pec

L’obbligo non riguarderà solo le richieste presentate dalle Stazioni appaltanti, dagli Enti aggiudicatori o dalle Soa, ma anche quelle che perverranno dalle imprese.

Dal 2
settembre 2013 le Casse Edili, unitamente alle sedi territoriali di Inps e
Inail, recapiteranno il Durc (Documento
unico di regolarità contributiva) esclusivamente tramite Pec
agli
indirizzi indicati dai richiedenti. La
novità deriva dalla manovra di semplificazione al Durc introdotta dal dl
n. 69/2013 ed è stata resa nota dalla Commissione nazionale per le
Casse edili
(Cnce) nella nota n. 521/2013.

Dal prossimo settembre, quindi, le richieste di rilascio di Durc dovranno
obbligatoriamente contenere l'indirizzo Pec al quale sarà recapitato il
documento.
Tale obbligo riguarderà le richieste presentate non solo dalle
Stazioni appaltanti, dagli Enti aggiudicatori o dalle Soa, ma anche quelle che
perverranno dalle imprese; queste ultime potranno indicare il loro indirizzo
Pec o quello del consulente, secondo quanto previsto all'art. 31 del Dlgs
69/2013.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome