Rilasciato Opera Mini 3.1: il web sui telefoni cellulari

Tra le novità vi sono il supporto per un maggior numero di dispositivi oltre che una migliore gestione dei feed Rss.

Opera Software ha da poco rilasciato Opera Mini 3.1, versione semplificata
del browser espressamente concepito per i dispositivi portatili (principalmente
telefoni cellulari smartphone).

Tra le novità vi sono il supporto per un
maggior numero di dispositivi oltre che una migliore gestione dei feed Rss.


Secondo quanto sottolineato da Opera Software, la terza versione del
browser per dispositivi mobili può aiutare il professionista a gestire il
proprio conto corrente bancario online o ad effettuare transazioni sul web
mentre è in viaggio, ovunque egli si trovi. Opera Mini può essere impiegato
anche sui telefoni di non più recentissima costruzione e consente anche un
notevole risparmio in termini di costi di connessione (via Gprs/3G).


Opera Mini, infatti, si connette ai server dell'azienda norvegese:
questi elaborano le richieste web dei vari client collegati, le "compattano" e
le inviano ai cellulari. Un meccanismo, questo, che apre possibilità di
navigazione anche a telefoni privi di potenza di calcolo o caratterizzati da
connessioni lente.

Opera Mini fa quindi risparmiare anche coloro che
pagano la connessione dati (Gprs/Edge/Umts) in base al quantitativo di
informazioni scambiate: le pagine web vengono infatti automaticamente ridotte in
peso.

Il browser legge le pagine Html, Xhtml, supporta Css, Http
e i più diffusi formati grafici. Le pagine web vengono automaticamente adattate
alle dimensioni del display tramite la tecnologia Small Screen Rendering. Opera
Mini 3.1 può essere installato sul proprio telefonino facendo riferimento a
questa pagina.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here