Rfid nel pallone

Dal calcio uno spiraglio di praticità.

L’International Football Association Board, l’organismo che cura le regole del gioco del calcio, ha approvato la sperimentazione di Adidas per un pallone con tag Rfid all’interno del cuoio.


Scopo, rilevare, tramite sensori posti sui pali e sulla traversa, il passaggio completo della linea di porta, e quindi mettere la parola fine ai problemi legati ai gol non visti da parte della terna arbitrale.


La Fifa, organo che invece regola lo svolgimento del gioco a livello mondiale, ha deciso di sperimentare la tecnologia Rfid in vista dei mondiali under 17 di settembre, poi di sperimentarlo in alcune partite di qualche campionato e forse anche di adottarlo per i prossimi mondiali del 2006 in Germania.


E non sarebbe nemmeno male che la Fifa lo utilizzasse per i biglietti di ingresso. Tanto il costo industriale per un chip su una carta plastificata, ora è inferiore all’euro e per l’anno prossimo sarà già sceso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here