Retail: Furla vince con il modello centrale e con il cloud

Furla è uno dei principali marchi del panorama della moda Made in Italy che ha saputo affermarsi a livello internazionale facendo leva su un design tipicamente italiano, proponendo borse, calzature e accessori di alta qualità ed eleganza. Se l’headquarter italiano promuove e potenzia il brand sui mercati, sedi come quelle di Londra Tokyo, New York, Singapore, lo traducono in successo mondiale.

Proprio per supportare questa fase di crescita su mercati diversi Furla ha deciso di centralizzare alcuni processi mantenendo forte attenzione sulle peculiarità locali in termini sia di gestione dei punti vendita che della clientela.

L’azienda bolognese si è affidata a Cegid, gruppo internazionale di software gestionali per il retail, con forte specializzazione nel fashion e luxury, implementando Yourcegid Retail Y2, soluzione software che assicura il completo funzionamento dei processi di vendita della rete di negozi, interconnessi con la sede in tempo reale.

Il progetto ha coperto due aree: i processi di gestione del punto vendita e delle carte loyalty e dello staff.

Come ricorda inuna nota l'ad di Furla, Eraldo Poletto, nel fashion retail la conoscenza e la relazione con il cliente a livello internazionale è un elemento chiave. Pertanto è fondamentale disporre di un sistema che permetta di governare in maniera centralizzata il funzionamento dei punti vendita dislocati in tutto il mondo, tenendo conto delle varie differenze in termini di canali o regimi fiscali.

E un database centrale in cloud (che poggia su quattro server) consente di disporre di dati puntuali in qualsiasi momento oltre che prevedere analisi statistiche sullo storico per migliorare e supportare le decisioni strategiche future del brand.

Furla dispone oggi di una soluzione in grado di rispondere perfettamente alle sue esigenze in termini di gestione dello store, Crm, merchandising e gestione dell’inventario.

Altro elemento portante della soluzione Cegid è la possibilità di localizzazione per Paese con riferimento alla lingua, sistema fiscale, normative, pagamenti via carta di credito, oltre a prevedere processi e requisiti specifici per singola nazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here