Home Apple Repetita iuvant

Repetita iuvant

La conferenza per sviluppatori che si è appena svolta a Monaco, e a cui hanno partecipato oltre 100 programmatori tedeschi, ha messo in evidenza alcuni punti focali delle strategie di Apple per il futuro, legate soprattutto all’imminente rilascio di OS X e già preannunciate nella conferenza di Milano. Guillermo Ortiz, direttore Apple per le relazioni con gli sviluppatori, ha spiegato che Java 2 sarà strettamente integrato con OS X (anche per quanto riguarda l’interfaccia, in stile Aqua), mentre il rovescio della medaglia è che Apple ne ha abbandonato il supporto per quanto riguarda OS 9. Oltre a questo, c’è stata la conferma che non ci saranno più versioni beta di OS X: la prossima versione sarà infatti la golden master, distribuita agli sviluppatori; ancora non è chiaro però se X vedrà definitivamente la luce all’EXPO San Francisco (tra il 9 e il 12 gennaio) o a quello di Tokyo (tra il 22 e il 24 febbraio, data molto più probabile).
Per quanto riguarda il futuro supporto di QuickTime a Mpeg-4 Ortiz non ha rivelato posizioni ufficiali, e l’adozione di Usb 2.0, precedentemente negata, è stata confermata solo nel caso in cui Apple riceva numerose e pressanti richieste da parte degli utenti Mac. Altro argomento è stato WebObjects 5, la cui data di realizzazione dovrebbe essere posteriore di un paio di mesi a quella del rilascio di OS X.



Ritorna alla pagina precedente

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php