“Relazioni cinesi”. Le regioni italiane coinvolte

Gennaio 2006, Numerose, diversificate e pronte a esportare le proprie "peculiarità". Quando si parla di "relazioni" con la Cina, le regioni italiane non peccano di lassismo. Stando alla segreteria generale del ministero degli …

Gennaio 2006, Numerose, diversificate e pronte a esportare le proprie "peculiarità".
Quando si parla di "relazioni" con la Cina, le regioni italiane
non peccano di lassismo. Stando alla segreteria generale del ministero
degli Affari esteri, risalgono agli anni 90 i primi contatti di alcune
regioni con la Repubblica Popolare Cinese. Fra queste la Lombardia che
per prima, e da molto più tempo delle altre, si è ritagliata
una presenza in terra d'Oriente. Generalmente più recenti
le relazioni economico-commerciali di Puglia, Toscana, Sicilia, Lazio,
Emilia Romagna e Piemonte.

Abruzzo, Campania, Friuli Venezia Giulia, Umbria
e Veneto hanno, invece, cominciato a interessarsi alla Cina solo nel 2004,
anche se non vanno dimenticate missioni, intese, promozioni, cooperazioni
decentrate e gemellaggi che hanno riguardato intere zone della nostra
Penisola. Di particolare rilievo, i progetti di cooperazione che abbiamo
riportato nella tabella sottostante, nella quale sono riassunti anno,
tipologia di attività inaugurata e settori coinvolti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here