Reggio Emilia, incentivi alle imprese giovanili per la dotazione software

L’agevolazione riguarda principalmente l’acquisto e sviluppo di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali inerenti l’attività di impresa.

La
Camera di commercio, di Reggio Emilia intende favorire la creazione di nuove imprese giovanili con
un bando che prevede una dotazione finanziaria di 100 mila euro.

L'agevolazione
è rivolta agli aspiranti imprenditori in
possesso dei seguenti requisiti:

  • occupati, inoccupati o disoccupati aventi un'età
    compresa tra i 18 ed i 35 anni;
  • residenza o domicilio nella provincia di Reggio Emilia;
  • che siano intenzionati ad avviare un'impresa
    localizzata nella provincia di Reggio Emilia entro il 31 dicembre 2014.

L'impresa
beneficiaria dal canto suo si deve impegnare a:

  • non alienare i beni oggetto di contributo per almeno 3
    anni dalla data di erogazione del contributo;
  • mantenere la sede e/o unità operativa realizzata con il
    sostegno della Camera di Commercio per almeno 5 anni dalla data di
    erogazione del contributo;
  • non cessare l'attività entro 3 anni dalla data di
    erogazione del contributo.

Le
spese ammissibili, sostenute tra l'8 aprile e il 31 dicembre 2014,
comprendono:

  • parcelle notarili e costi relativi alla costituzione;
  • acquisto di beni strumentali, macchinari, attrezzature,
    arredi, strutture non in muratura e rimovibili necessari all'attività;
  • impianti generali per un importo massimo del 30% del
    totale dell'investimento complessivamente ammesso;
  • quote iniziali del contratto di franchising, nel limite
    del 30% del totale dell'investimento complessivamente ammesso;
  • acquisto e sviluppo di software gestionale, professionale
    e altre applicazioni aziendali inerenti l'attività di impresa;
  • registrazione e sviluppo di marchi e brevetti e
    relative spese per consulenze specialistiche;
  • spese per la realizzazione del sito internet aziendale
    entro il limite massimo di spesa di 4.000 euro;
  • ricerche di mercato relative all'analisi di settore o
    ai segmenti di mercato potenziali;
  • consulenza e servizi specialistici nelle aree di:
    marketing; logistica; produzione; personale, organizzazione e sistemi
    informativi; economico-finanziaria; contrattualistica.

L'aiuto
finanziario è concesso sotto forma di contributo in conto capitale pari al 50%
delle spese ammesse,
sino ad un massimo di 8.000 euro. Tale percentuale è
elevata al 60% nel caso di nuove imprese femminili
per un importo massimo
comunque non superiore a 8.000 euro.

La domanda di contributo potrà essere inviata dal
5 maggio al 30 settembre 2014.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome