Red Hat pianifica aggiornamenti automatici alla sicurezza Linux

Il fornitore Linux Red Hat sta progettando l’integrazione della propria distribuzione Linux con un servizio che aggiornerà automaticamente i sistemi con le ultime patch di sicurezza. L’annuncio è successivo a un comunicato diffuso dal gru …

Il fornitore Linux Red Hat sta progettando l'integrazione della
propria distribuzione Linux con un servizio che aggiornerà
automaticamente i sistemi con le ultime patch di sicurezza.
L'annuncio è successivo a un comunicato diffuso dal gruppo consultivo
di sicurezza Cert, relativo ai diffusi attacchi portati a server
Internet che sfruttano le vulnerabilità di sicurezza. Secondo il
Cert, sono state colpite un gran numero di macchine host, molte delle
quali basate su sistema operativo Red Hat Linux. Colin Tenwick,
direttore generale europeo di Red Hat, ha affermato che, insieme ad
altri fornitori, la società ha pubblicato le patch per correggere i
problemi segnalati. Colin Tenwick ha comunque osservato che esiste la
necessità di rendere le operazioni di aggiornamento più semplici e
veloci. Ecco, quindi, che i servizi automatici e i nuovi sistemi per
aggiornare il software toglieranno agli amministratori il tedioso
compito di provvedere alla distribuzione degli aggiornamenti.
Tuttavia Malcom Skinner, responsabile vendite dei prodotti Axent, ha
fatto notare che non tutte le società potrebbero vedere di buon
occhio l'inserimento automatico di software nelle loro reti, pratica
che potrebbe già di per sé costituire un punto debole nelle difese
del sistema. In teoria, gli aggiornamenti automatici sono una buona
idea, ma molte aziende preferiscono esercitare direttamente il
controllo delle modifiche.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome