Home DVB-T2 Recensione: Fire TV Stick 4K, scelta ideale per lo streaming in TV

Recensione: Fire TV Stick 4K, scelta ideale per lo streaming in TV

Siete alla ricerca di un dispositivo che vi permetta di vedere in formato Ultra HD i video condivisi (nella rete LAN) e quelli online di Amazon Prime Video, Netflix, Rakuten, Infinity o Apple TV+ (e prossimamente anche Disney+)? Se la risposta è affermativa, sicuramente la Fire TV Stick 4K di Amazon è il prodotto che fa per voi.

Prima di tutto perché surclassa la grande maggioranza degli Android TV Box grazie al pieno supporto di tecnologie come HDR10, HDR10+, Dolby Vision e Dolby Atmos (per l’audio).

L’hardware, che è stato potenziato rispetto all precedente versione, supporta poi anche i comandi vocali, impartiti dal nuovo telecomando con microfono integrato e supporto IR per gestire anche le funzioni base di qualsiasi Tv, soundbar o sintoampli AV. L’assistente vocale su cui si appoggia la Fire TV Stick 4K è ovviamente Alexa e non permette solo la ricerca dei contenuti online ma anche la gestione dei dispositivi domotici come le lampadine intelligenti e le prese Wi-Fi.

Inoltre, si comporta quasi come uno smart display e speaker della gamma Echo integrandosi perfettamente con tutti i modelli. La Fire TV Stick si collega a qualsiasi Tv 4K o Full HD, sia nuovo sia vecchio, aggiornandolo e trasformandolo in dispositivo intelligente e integrato.

SoC più potente, Bluetooth aggiornato e stesso Wi-Fi

La versione 4K utilizza una CPU MediaTek MT8695 con quattro core a 1,7 GHz (1,3 GHz per la Basic Edition) e una GPU PowerVR GE8300 al posto della precedente Mali450. La memoria RAM DDR4 è leggermente cresciuta (1,5 GB invece di 1 GB) mentre quella Flash è sempre di 8 GB.

Sono più che sufficienti se si utilizza il dongle per i servizi VOD, OTTV e IPTV ma pochi in ottica gaming, ovvero quando si tratta di installare app da quasi 1 GB l’una. Tra l’altro i giga a disposizione sono meno di 6 perché il resto viene occupato dal sistema operativo e dalle app preinstallate.

Il Bluetooth è ora in versione 5.0 (prima 4.1) mentre il Wi-Fi è sempre Dual Band 2,4+5 GHz con supporto delle classi b, g, n e ac (2×2 MIMO).

Fire TV Stick 4K connessioni
La spina HDMI integrata (versione 2.0b) supporta i formati HD 720p, Full HD 1080p e Ultra HD 2160p (con HDR, HDR10, HDR10+ e Dolby Vision), l’audio Dolby Atmos, i comandi CEC (accensione automatica del Tv all’attivazione del dongle e viceversa) e la protezione HDCP 2.2. La presa MicroUSB è dedicata esclusivamente all’alimentazione oppure al collegamento dell’adattatore Ethernet opzionale dotato di bypass Micro-USB per l’alimentazione

Oltre allo spinotto HDMI 2.0b integrato, troviamo la solita porta Micro-USB 2.0 che serve ad alimentare il dongle con l’adattatore di rete in dotazione oppure tramite una porta USB del Tv (minimo 1A da verificare caso per caso). La stessa porta può essere utilizzata anche per aggiungere la connettività Ethernet (con adattatore opzionale), ma non per ampliare lo storage locale. Questo significa che anche la Fire TV Stick 4K non può riprodurre contenuti multimediali né caricare altri file come app, documenti e playlist da una chiavetta USB.

Il sistema operativo è sempre il Fire OS di derivazione Android (Nougat 7.1 nel nostro caso), pienamente ottimizzato con l’hardware a disposizione per garantire un’eccellente user experience, una reattività e una fluidità difficile trovare negli Android TV Box sotto i 100 euro (e la Fire TV Stick costa molto meno).

Prestazioni audio e video al top

Il SoC più potente assicura prestazioni audio e video di tutto rispetto, ma soprattutto la compatibilità con gli standard e i codec utilizzati nei contenuti video HD, Full HD e Ultra HD. Oltre ai vari HDR già citati, segnaliamo il supporto H.264 (High Profile – Level 4), H.265 (Main 10 Profile – Level 5.1), VP9 (Profile 2), VP8 e MPEG-4 per il video, AAC-LC, Dolby Digital, Dolby Digital Plus, Dolby Atmos, FLAC, PCM/Wave e Vorbis per l’audio.

Questo significa che la Fire TV Stick 4K può tranquillamente riprodurre tutti i titoli di Amazon Prime Video, Netflix e di altre piattaforme VOD/IPTV che utilizzano le tecnologie più sofisticate come l’HDR10+, il Dolby Vision e il Dolby Atmos. Il totale supporto dei sistemi anticopia DRM, condizione essenziale per ottenere le necessarie certificazioni da parte dei player VOD/OTT/IPTV, garantisce sempre la migliore qualità audio/video possibile a seconda del piano di abbonamento (Netflix supporta il 4K solo con il Premium) e dei dispositivi utilizzati (Tv, soundbar, ecc.).

Fire TV Stick 4K Netflix
Anche i film e le serie Tv di Netflix sono visibili in Ultra HD e Dolby Vision ma solo con il piano Premium (4 dispositivi in simultanea) al costo di 15,99 euro mensili

La massima risoluzione video supportata è la 3.840×2.160 (pixel) a 60 fotogrammi al secondo ma, in base al Tv, al monitor o al proiettore al quale viene collegata la chiavetta, può essere adattata automaticamente grazie al processo di downscaling (es.: 1.080p o 720p).

Nuova Home Screen ancora più pratica e intuitiva

La Home Screen è stata rinnovata ed è ancora più pratica, intuitiva e “aggregante”, organizzata per contenuto e non più per applicazione così da permettere a chiunque di trovare il film, la serie Tv o la app desiderata con pochi click del D-Pad (la ghiera circolare del telecomando) e con il nuovo motore di ricerca testuale e vocale.

Le icone sono disposte su più livelli a scorrimento orizzontale, associati a varie sezioni o tipologie di contenuto. In alto compare un banner statico oppure dinamico con i contenuti suggeriti da Prime Video, Netflix o RaiPlay, dedicato alle app o ai contenuti selezionati.

Fire TV Stick 4K Home
La Home Screen è ancora più elegante, pratica e intuitiva: è stata riorganizzata per contenuto, è dotata finalmente di motore di ricerca (anche per le app) ed è ricca di banner e informazioni

Il livello superiore ospita la cronologia (contenuti e app recenti) mentre quello immediatamente inferiore mostra le app e i servizi installati come Prime Video, Netflix, YouTube, DAZN, Amazon Music e così via. Scorrendo verso il basso troviamo invece le sezioni dedicate ai film e alle serie Tv aggiunti di recente o più popolari, alle app e ai giochi in primo piano, alle serie Amazon Original e ai titoli in esclusiva, ai migliori giochi gratuiti, ai film e alle app consigliati e per genere/lingua (commedia, drammatico, bambini e famiglie, italiano, ecc.).

La barra superiore conduce rapidamente ai vari contenuti (I Miei Video, Film, Serie Tv), alle applicazioni disponibili (consigliate, più popolari e suddivise per tipologia e categoria) e alla sezione Impostazioni.

Per ordinare, spostare in primo piano o disinstallare le applicazioni e i giochi personali basta premere il tasto Opzioni (3 linee orizzontali) direttamente dalla Home Screen oppure accedere allo speciale sottomenu premendo a lungo il tasto Home. In quest’ultimo caso è possibile anche mettere in standby la Fire TV Stick 4K, attivare la funzione mirroring (smartphone, tablet, notebook, ecc.) e accedere alle impostazioni. Non manca poi lo screensaver che evita di danneggiare (burn-in) gli schermi OLED e al Plasma, completamente personalizzabile per contenuto (collezione Amazon o foto personali), stile (panoramica e zoom, dissolvenza, mosaico), riproduzione e tempi di intervento.

DAZN, RaiPlay, Infinity e molto altro

Oltre a quelle consigliate e preinstallate, Amazon mette a disposizione uno store con oltre 4.000 applicazioni, sia gratuite che a pagamento, organizzate per categorie (intrattenimento, giochi, produttività, lifestyle, sport, social network, utility, giochi, browser, ecc.) così da personalizzare la Fire TV Stick 4K in base alle singole esigenze. Per esempio è possibile installare le app che offrono news e previsioni meteo oppure quelle che servono a monitorare l’impianto di videosorveglianza.

Dal momento che il dispositivo è stato principalmente concepito per la riproduzione dei contenuti audio e video, sia in streaming che in locale, le app più interessanti a disposizione nello store sono senza dubbio quelle delle principali piattaforme VOD/OTTV/IPTV e i player multimediali. Tra i tanti troviamo DAZN, RaiPlay, Infinity, Dplay, TIMvision, Eurosport Player, Rakuten, Red Bull TV, ARTE, FilmRise, Spiegel.TV, Kartina TV, Funbox UHD, 4K Nature Relax TV, Popcornflix, France 24, Euronews, TV Pokémon, Smart IPTV, Vevo, Tidal, Deezer, MyTuner, Spotify, TuneIn e VLC Player for Fire.

Mancano all’appello titoli importanti come Mediaset Play, Kodi e MX Player. Alcune di queste non sono (ancora) supportate ufficialmente da Fire Tv ma si possono scaricare con modalità alternative. Altre come Mediaset Play non sono compatibili ma è comunque possibile accedere ai contenuti digitando nel browser Amazon Silk l’URL della piattaforma (es.: www.mediasetplay.mediaset.it).

Vuoi vedere un film o spegnere la luce? Basta chiederglielo

La “killer feature” della nuova Fire TV Stick 4K (ma anche della nuova versione Full HD e della vecchia Basic Edition con firmware aggiornato) è senza dubbio l’assistente vocale Alexa che utilizza il nuovo telecomando con microfono integrato.

Fire TV Stick 4K Telecomando
Il nuovo telecomando supporta i comandi vocali (con tasto dedicato e microfono integrato) e può controllare l’accensione, lo spegnimento e il volume della stragrande maggioranza dei Tv e delle soundbar grazie al trasmettitore IR. La scelta del Tv si effettua durante la prima installazione o dal menu Impostazioni

Si possono effettuare ricerche su app e contenuti per nome, titolo, regista, attore, musicista e genere all’interno delle principali piattaforme video come Prime Video, Netflix e YouTube, fermare e riprendere la riproduzione, spostarsi sulla scena precedente o successiva, cambiare episodio e, per il solo telecomando “fisico”, anche alzare o abbassare il volume del Tv o della soundbar grazie al supporto IR compatibile con centinaia di marchi e modelli.

Le funzioni vocali sono perfettamente integrate nell’ecosistema Alexa così da permettere di svolgere le stesse funzioni degli smart speaker Echo e della app Alexa, ovvero ascoltare una radio in streaming o un qualsiasi brano da Amazon Music, le ultime notizie o le previsioni meteo, lanciare una skill ed effettuare ricerche sul web. Il Tv può trasformarsi anche in uno smart display come l’Echo Show oppure l’Echo Spot, mostrando i video e le schermate dei notiziari e del meteo, i testi delle canzoni in stile karaoke e i contenuti delle skill Ambient Visual (acquario, isola tropicale, meditazione zen, torrente di montagna, ecc.).

Con il nuovo telecomando dei Fire TV Stick è addirittura possibile gestire i dispositivi domotici che supportano Alexa, ovvero accendere una lampadina smart oppure alzare le tapparelle se collegate a uno smart switch (es.: Sonoff), regolare il termostato ambientale e gestire un impianto di videosorveglianza. Chi possiede già uno smart speaker Echo può anche utilizzarlo per gestire i Fire TV Stick senza bisogno del telecomando. Dopo aver associato l’Echo alla chiavetta attraverso la app Alexa (Impostazioni > TV & Video > Fire TV) si può chiedere di vedere una serie TV (es.: Alexa, apri The Boys), lanciare YouTube oppure RaiPlay (Alexa, apri YouTube/RaiPlay), cercare un film comico (Alexa, cerca film comici) oppure un contenuto Ultra HD in streaming (Alexa, cerca film in 4K).

Musica, video e IPTV con VLC e Kodi

Per sfruttare le potenzialità multimediali della Fire TV Stick 4K consigliamo, per l’ennesima volta, di utilizzare le app VLC e Kodi.

La prima è già preinstallata nella versione ottimizzata per Fire TV e supporta la quasi totalità dei formati e codec in circolazione come MKV, MP4, AVI, DivX, AC3, DTS, FLAC e HEVC. L’interfaccia è semplice e intuitiva, con le voci principali incolonnate a sinistra (Video, Audio, Cronologia, Navigazione, Altro) e i box corrispondenti a destra (tutti i video, artisti, album, generi, contenuti recenti, memoria interna, rete locale, impostazioni, ecc.).

Per riprodurre un qualsiasi file audio o video basta selezionarlo in base alla tipologia, al genere o alla sorgente, cliccarlo con il tasto OK e godersi lo spettacolo selezionando le tracce audio, i sottotitoli e le numerose opzioni a disposizione (ritardo audio/sottotitoli, formato 4:3/16:9/centrato/adatta allo schermo/riempi, velocità di riproduzione, salto temporale, equalizzatore, ripetizione, picture in picture nella Home, ecc.).

Dal momento che tutte le Fire TV Stick sono sprovviste di porte USB host e slot per memory card, VLC può riprodurre solo i file multimediali condivisi nella rete LAN da altri dispositivi come NAS, Pc, smartphone e tablet.

Esiste anche la possibilità di copiare i file nella memoria interna delle Fire TV Stick ma, oltre a richiedere app aggiuntive (come per esempio App2Fire), si può arrivare facilmente a saturare la poca memoria flash a disposizione.

Kodi
Kodi è la app perfetta sia per i file multimediali sia per i canali IPTV grazie all’ottima interfaccia grafica, alle infinite opzioni e ai numerosi add-on a disposizione (gratuiti)

Kodi ha un’organizzazione e un layout decisamente più professionali di VLC, è ricchissimo di opzioni e, seppur un po’ più complicato da configurare, assicura ottime prestazioni anche come player IPTV.

Per l’utilizzo come mediaplayer basta indicargli dove si trovano i file multimediali (sempre condivisi sulla LAN), indicare la tipologia (Film, Serie Tv, ecc.) e attendere la scansione con la comparsa nella home page di tutti i titoli trovati con tanto di copertina, cover, trama e altre informazioni utili recuperate dai database online (es.: The Movie Database).

Sul fronte IPTV, consigliamo di installare uno dei tanti add-on (le app di Kodi) come Kodi Live TV per vedere centinaia di canali IPTV italiani, francesi, tedeschi e inglesi, anche in HD e senza bisogno di antenna terrestre o satellitare. Basta scaricare il file zip, copiarlo su Pc (visibile in rete), ritornare su Kodi, cliccare su Sistema, poi Add-on, selezionare la voce “Installa da file zip”, cercare l’add-on appena scaricato, selezionarlo e attendere la sua comparsa nella sezione Add-on del menu principale. Alcuni add-on IPTV contengono migliaia di canali piratati e vanno quindi utilizzati con attenzione.

Per installare Kodi sulla Fire TV Stick 4K basta seguire le istruzioni riportate nel nostro articolo puntando al sito www.kodi.tv/download, selezionando Android e poi la versione a 32 bit (ARMV7A).

Impostazioni avanzate e dettagliate

La sezione Impostazioni ospita numerosi settaggi e opzioni che permettono di configurare la Fire TV Stick 4K in modo quasi professionale. “Notifiche” raccoglie le notifiche ricevute da app e servizi, “Rete” mostra i punti di accesso Wi-Fi disponibili (nome, potenza segnale e protocollo di sicurezza attivo), permette di accedervi in modo tradizionale (password) oppure tramite WPS (pulsante o PIN). È anche possibile salvare le password sul proprio account Amazon per poter connettere altri dispositivi (es.: smart speaker Echo).

“Suoni e Schermo” ospita le voci per la personalizzazione dello screensaver, le impostazioni video (risoluzione automatica o manuale, profondità e formato colore, regolazioni schermo, HDR, ecc.) e quelle audio (suoni di navigazione, audio stereo/surround, normalizzazione volume e miglioramento dialoghi). Sempre in questa sezione è possibile abilitare il mirroring e il controllo HDMI CEC.

“Applicazioni” offre tutto il necessario per visualizzare e gestire le app installate (pulizia cache, eliminazione dati, arresto, spazio occupato, versione, ecc.), gestire la modalità di raccolta dati da parte di Amazon, le funzioni e le opzioni dell’appstore (aggiornamenti automatici, link commerciali esterni, acquisti in-app, abbonamenti, notifiche, occultamento app cloud) e di alcune app preinstallate (browser Silk, GameCircle, Amazon Photos).

“Controllo apparecchiature/dispositivi” permette di gestire i dispositivi abbinati alla Fire TV Stick come il Tv e la soundbar, configurare i comandi IR inviati dal nuovo telecomando (incrementi volume, profilo infrarossi, controlli e tempistiche accensione/spegnimento, ecc.), modificare l’ingresso HDMI utilizzato, cambiare marca e modello del televisore, ecc.

“Controller e dispositivi Bluetooth” offre la possibilità di associare, aggiornare o eliminare i telecomandi Fire Tv e i controller di gioco, aggiungere nuovi dispositivi Bluetooth come mouse, tastiere, ecc.

Game Controller
Pur essendo sostanzialmente un dispositivo votato allo streaming, la Fire TV Stick 4K si comporta bene anche in ambito gaming in abbinamento a un controller Bluetooth (es.: https://amzn.to/2lMZvOx)

“Alexa” illustra il funzionamento dell’assistente vocale e non contiene alcuna opzione di configurazione.

 “Preferenze” ospita il Parental Control per il blocco app, contenuti e acquisti, le impostazioni privacy, il monitoraggio del consumo dati con possibilità di allerte e report, le opzioni di gestione dei banner con i contenuti consigliati (audio e video), le regolazioni dell’orologio (fuso e 12/24 ore), la scelta della lingua, ecc.

“La mia Fire TV” mostra i dati tecnici e di sistema (nome dispositivo, capacità di memoria, account, versione software, numero di serie, IP rete Wi-Fi, ecc.), verifica la presenza di aggiornamenti, abilita le opzioni sviluppatore (debug ADB e download app da fonti sconosciute), mette in standby la Fire TV Stick, la riavvia oppure la ripristina alle impostazioni di fabbrica.

“Accessibilità” raccoglie le opzioni dedicate alle persone con problemi di vista e/o udito (sottotitoli per non udenti, VoiceView, lente di ingrandimento, testo ad alto contrasto).

Aiuto” mostra le videoguide dedicate alla Fire TV Stick, i suggerimenti rapidi, le procedure per contattare il Servizio Clienti Amazon e per inviare un feedback mentre “Il mio Account” consente di annullare la registrazione del proprio account Amazon, registrarne uno nuovo e sincronizzare i contenuti acquistati sull’appstore.

La Fire TV Stick 4K ha un prezzo di listino di 59,99 euro, ma spesso è oggetto di interessanti promozioni, che portano la spesa attorno ai 40 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php