Realtà aumentata nel futuro di Apple

Realtà aumentata

La realtà aumentata sarebbe diventata una delle priorità nelle attività di sviluppo tecnologico di Apple, anche se per un nuovo prodotto autonomo di AR (Augmented Reality) ci vorrà ancora almeno un anno, se non di più.

Lo spiega un'analisi del Financial Times, secondo cui Apple sarebbe ormai in concorrenza su questo fronte con altri grandi nomi come Facebook e Microsoft.

Secondo il quotidiano e le solite fonti informate ma anonime, Apple avrebbe costituito un anno fa un team di lavoro sulla realtà aumentata e si starebbe ora concentrando sullo sviluppo di un prodotto consumer. Si andrebbe quindi oltre le funzioni di realtà aumentata che già si ipotizzano per una prossima versione di iPhone.

realtà aumentata sull'iPhoneA favorire la creazione di un prodotto a sé stante sarebbe l'esperienza che Apple sta maturando nella miniaturizzazione dei componenti elettronici, dimostrata ad esempio in prodotti come Apple Pencil o gli auricolari AirPods.

Queste competenze sarebbero indispensabili per arrivare a creare visori od "occhiali" a realtà aumentata davvero portabili e quindi capaci di accompagnare gli utenti in ogni momento.

In passato Tim Cook aveva già indicato che le applicazioni di realtà aumentata sono a suo parere molto più interessanti di quelle a realtà virtuale e il mercato professionale al momento sembra dargli ragione, con diversi strumenti software che stanno nascendo proprio per mostrare su uno schermo informazioni collegate al contesto della scena inquadrata.

Da qui ad avere un prodotto vero e proprio griffato Apple la strada è però lunga e passerà probabilmente da funzioni minori applicate negli smartphone e nei tablet. O in qualche tipo di wearable.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here