Readiris 14 velocizza la digitalizzazione dei documenti

La nuova versione del software della belga IRIS usa un nuovo motore di riconoscimento caratteri, più veloce e preciso. Inoltre, può “comprimere” i file PDF da 5 a 50 volte rispetto all’originale e permette l’upload diretto verso servizi di archiviazione online.

Giunge alla versione numero 14 il
software di riconoscimento caratteri Readiris, che è sviluppato dalla società
belga I.R.I.S. Disponibile nelle edizioni Pro e Corporate, l'applicazione è
pensata per consentire di convertire facilmente in file (dopo averli digitalizzati con lo
scanner) documenti e foto, potendoli poi editare, archiviare e recuperare. Ma
anche condividere tramite servizi cloud come Evernote, Box.net, Google Docs,
Dropbox, SharePoint (online) e Therefore (online).

Tra le novità di questa ultima edizione
spiccano un nuovo motore che, assicura l'azienda, permette un riconoscimento
più rapido e preciso dei testi (grazie anche alla capacità di sfruttare le
potenzialità di calcolo dei processori multicore). Da precisare che il software
sa ora riconoscere 137 lingue e può “intepretare” fino a
5 lingue diverse nello stesso documento. L'interfaccia, che è stata rivista per
dare una connotazione simile a quella di Microsoft Office, è disponibile in 28
lingue differenti, comprese quelle asiatiche, il russo e l'arabo.

Readiris 14 può trasformare i
documenti cartacei nei più diffusi formati di file, primi fra tutti Word,
Excel, OpenOffice, PDF, PDF/A e XPS. Il livello di compressione varia a seconda
della versione di Readiris: la Pro 14 può produrre file fino a 5 volte più
piccoli dell'originale mentre la Corporate crea file compressi fino a 50 volte rispetto
all'originale. Ma non solo, Readiris è ora in grado di generare file PDF
linearizzati, per una più rapida visualizzazione sul web. Questa funzionalità risulta
particolarmente comoda quando si accede a documenti archiviati su un web
server.

Da
sottolineare che il software è anche in grado di convertire qualsiasi PDF in
testo editabile mentre una funzione di correzione 3D permette di sistemare la
distorsione prospettica di foto scattate in obliquo, per migliorare i risultati
di riconoscimento.

Come si intuisce dal nome, la
versione Corporate è pensata per essere maggiormente in linea con le esigenze
di un'azienda. In questo senso, offre supporto per scanner professionali,
periferiche multifunzionali, fotocopiatrici digitali, elaborazione di batch di
documenti, elaborazione automatica di documenti salvati in “cartelle controllate”
preimpostate (per esempio, originati da una periferica multifunzionale di
rete), funzioni di indicizzazione e conversione di biglietti da visita in
contatti elettronici.

Readiris
Pro 14 e Readiris Corporate 14 sono in vendita, rispettivamente, al prezzo di
99 euro e 599 euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here