Home Prodotti Hardware Raspberry Pi Compute Module 4, per applicazioni embedded industriali

Raspberry Pi Compute Module 4, per applicazioni embedded industriali

A poco meno di un anno e mezzo di distanza dall’introduzione di Raspberry Pi 4, arriva il nuovo Compute Module 4 (come era avvenuto già per altre generazioni di Raspberry Pi): è già disponibile per l’acquisto con prezzi a partire da 25 dollari.

Qual è la differenza di target e di tipologia di utilizzo tra il Raspberry Pi “normale” e il Compute Module?

Raspberry Pi Compute Module 4

Oltre la metà delle sette milioni di unità Raspberry Pi vendute ogni anno, spiega la Raspberry Pi Foundation, sono destinate ad applicazioni industriali e commerciali, dal digital signage ai thin client all’automazione dei processi. Molte di queste applicazioni utilizzano la familiare scheda singola Raspberry Pi, ma per gli utenti che desiderano un fattore di forma più compatto o custom, o lo storage eMMC a bordo, i prodotti Compute Module forniscono un modo semplice per passare da un prototipo basato su Raspberry Pi alla produzione in serie.

Basato sullo stesso processore applicativo quad-core BCM2711 Cortex-A72 (ARM v8) a 64 bit del Raspberry Pi 4, il Compute Module 4 offre un cambio di passo nelle prestazioni rispetto ai suoi predecessori: CPU core più veloci, migliore multimedialità, maggiori capacità di interfacciamento e, per la prima volta, una scelta di densità di RAM e un’opzione di connettività wireless.

Raspberry Pi Compute Module 4

Il Compute Module 4 introduce anche un nuovo fattore di forma e un’interruzione di compatibilità con i precedenti. Dove i moduli precedenti adottavano lo standard meccanico JEDEC DDR2 SODIMM, con segnali di I/O su un connettore sul bordo, ora l’I/O è stato portato su due connettori perpendicolari ad alta densità on board, uno per le interfacce di alimentazione e a bassa velocità, e uno per le interfacce ad alta velocità.

Ciò riduce significativamente l’ingombro complessivo del modulo sulla carrier board, consentendo di ottenere fattori di forma più piccoli per i prodotti finali.

Il nuovo modulo presenta quattro opzioni RAM, quattro opzioni Flash e connettività wireless opzionale, per un totale di 32 varianti, con prezzi che vanno da 25 dollari (per la versione da 1 GB RAM, Lite e non wireless) ai 90 dollari (per la variante 8 GB RAM, 32 GB Flash, wireless).

La Raspberry Pi Foundation evidenzia con soddisfazione che le quattro varianti con 1 GB di RAM e senza wireless mantengano gli stessi livelli di prezzo dei loro equivalenti Compute Module 3+: è dunque riuscita a incrementare le prestazioni della piattaforma senza aumentarne il costo.

Raspberry Pi Compute Module 4

Per aiutare le aziende a velocizzare la progettazione con il Compute Module 4, Raspberry Pi Foundation ha lanciato anche una IO Board aggiornata. Come le schede IO per i precedenti prodotti Compute Module, anche in questo caso sono disponibili tutte le interfacce dal Compute Module ai connettori standard, per offrire una piattaforma di sviluppo pronta all’uso e un punto di partenza per la realizzazione dei progetti.

Raspberry Pi Compute Module 4

Inoltre, benché la maggior parte degli utenti del Raspberry Pi Compute Module 4 wireless potranno essere già soddisfatti dell’antenna PCB a bordo, in alcune circostanze (ad esempio quando il prodotto si trova in un contenitore metallico o quando non è possibile fornire la necessaria apertura sotto il modulo) sarà necessaria un’antenna esterna. Il Compute Module 4 Antenna Kit comprende per l’appunto un’antenna a stilo con un fissaggio a vite e un connettore U.FL da fissare alla presa del modulo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php