Raddoppio del fatturato all’insegna del “made in Italy”

Questo è l’obiettivo perseguito da Nortek, società italiana con sede a Hong Kong che commercializza accessori per pc e prodotti di conusmer electronics. L’azienda prevede di passare dai 32 milioni di dollari di revenue del 2004 a 65 nel 2005

È nata in Italia nel 1994 con l'obiettivo di
commercializzare accessori per il personal computer, ma dopo qualche anno ha
trasferito il suo headquarter a Hong Kong. Nortek è sicuramente un'azienda sui
generis, che però, nonostante la scelta di avvicinarsi il più possibile alla
Cina, nazione in cui sono realizzati i sui prodotti, non rinnega le proprie
origini. Tutt'altro. A parte il fatto che lo scorso anno il nostro Paese ha
generato il 60% del fatturato globale (32 milioni di dollari), all'Italia, e più
in particolare al design italiano, si deve la progettazione di ogni dispositivo
commercializzato da Nortek.


E anche tutta la nuova gamma di prodotti è “concettualmente” made in Italy.
Tale gamma, spazia dalla linea Concepto (comprende le tastiere Fluo
retroilluminate, i mouse ottici wireless e le webcam) ai lettori Mp3, dalle
fotocamere digitali ai player Dvd/Divx.


L'obiettivo di Nortek, decisamente ragguardevole, è di raggiungere nel 2005
un fatturato di 65 milioni di dollari, spostando la contribuzione alle revenue
globali per il 75% al di fuori dell'Italia. Precisiamo che la società è presente
in tutti i continenti, ma non ancora negli Stati Uniti. Per affrontare
adeguatamente questa nazione, dove la competizione è particolarmente agguerrita,
sta studiando un'adeguata strategia commerciale, che la dovrebbe portare ad
aprire almeno due o tre uffici gestiti direttamente.


 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here