Rabbiosa reazione degli esperti antivirus all’allarme lanciato da Panda Software

La società spagnola Panda Software, produttrice dell’omonimo programma antivirus, è stata accusata di eccessivo allarmismo dai principali esperti anti virus, dopo che solo ieri aveva diffuso un allarme relativo alla diffusione di un nuovo …

La società spagnola Panda Software, produttrice dell'omonimo
programma antivirus, è stata accusata di eccessivo allarmismo dai
principali esperti anti virus, dopo che solo ieri aveva diffuso un
allarme relativo alla diffusione di un nuovo virus informatico
battezzato LittleDavinia, definendolo più pericoloso dello storico
Love Bug. Secondo quanto affermato da Panda Software, il virus di
tipo 'worm' aveva già colpito almeno cinque grosse compagnie europee,
causando una consistente perdita di dati. Sembra infatti che Panda
Software, abbia volontariamente tardato a condividere le informazioni
raccolte sul conto del nuovo virus con le altre società produttrici
di prodotti software antivirus. Panda Software ha infatti diffuso
l'allarme attraverso il proprio sito lo scorso Venerdì, mentre ne ha
dato comunicazione alle altre società produttrici di antivirus solo
il Lunedì successivo. E' stato questo comportamento a dare fastidio
alle altre società produttrici di software antivirus, in quanto hanno
dichiarato che in caso di nuove infezioni è necessario, se non
indispensabile, agire immediatamente e di comune accordo. Jack Clark
di Network product manager europeo di Network Associates ha,
comunque, dichiarato che dei 70 milioni di clienti della società solo
un utente americano è stato colpito dal nuovo virus. Nessun rapporto
d'infezione è invece arrivato dai clienti di Symantec. Sembra quindi
che il nuovo virus non sia poi così cattivo come dichiarato da Panda
Software.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here