Qwest vende la Dex unit

Alla ricerca di liquidi, l’operatore Usa sarebbe in procinto di firmare un accordo per la vendita della propria divisione di directory publishing a una serie d’investitori privati

20 agosto 2002 La via della
ristrutturazione per molte società, soprattutto di questi tempi, passa anche
attraverso la vendita di attività non core. Ne sa qualcosa Qwest che, proprio di
recente, ha annunciato di aver raggiunto un accordo per cedere Dex a una serie
di società d'investimento private. La divisione di directory publishing
dell'azienda di Denver, in Colorado, varrebbe oltre sette miliardi di dollari.
Stando agli accordi, Qwest dovrebbe vedere corrisposta in anticipo una parte
della somma citata, pari a 2,8 miliardi, un'iniezione di capitali quanto mai
attesa, visti i negativi risultati finanziari riportati recentemente dal
provider di servizi a banda larga anche a causa del coinvolgimento nello
scandalo che ha investito WorldCom, cui Qwest si appoggiava per servire una
buona fetta dei propri clienti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome